Lacrime e ricordi, l’ultimo giorno di Kimi Raikkonen alla Ferrari


L’ultima volta di Kimi Raikkonen a Maranello andata in scena ieri fra abbracci, saluti commossi e un emozionante tributo video che ha ripercorso le sue vittorie, a partire dal titolo conquistato al debutto nel 2007.

Un diluvio di applausi per il finlandese che l’anno prossimo guider l’Alfa-Sauber lasciando il sedile a Charles Leclerc. C’erano tutti alla festa di Natale (chiamata internamente Convention)organizzata per i dipendenti: sul palco Iceman si sciolto ricordando le sue otto stagioni con il Cavallino e ha incoraggiato il suo ormai ex team alla conquista del Mondiale. Infine ha reso omaggio a Sebastian Vettel con uno scambio di caschi: stato bello lavorare con te,amico. Fra i due c’ rispetto e amicizia. La giornata stata scandita dai ricordi: si aperta con un altro omaggio, a Sergio Marchionne. Poi ha preso la parola il presidente John Elkann per illustrare le sfide industriali, presente anche l’a.d. Louis Camilleri. Quando arrivato il turno di Maurizio Arrivabene, il team principal ha sottolineato che la prossima stagione c’ un solo obiettivo: vincere. Il d.t. Mattia Binotto sedeva in prima fila: sotto la sua guida tecnica nata la monoposto che debutter il 15 febbraio. Sembra tutto come prima ma a Maranello non sono ancora state prese decisioni sulla catena di comando e quindi non vanno escluse sorprese. Saluta tanti amici anche Massimo Rivola: il 7 gennaio parte la sua nuova avventura nella MotoGp nel ruolo di a.d. dell’ Aprilia Racing. In bocca al lupo.

20 dicembre 2018 (modifica il 20 dicembre 2018 | 22:26)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *