La promessa di Dzeko: un sorriso alla Roma contro il Napoli


Sembra impossibile, ma da undici mesi Edin Dzeko non segna un gol all’Olimpico in campionato. Era il 28 aprile 2018 e il centravanti bosniaco firm una doppietta in Roma-Chievo 4-1. Da allora, ha segnato in casa solo in Champions League: un gol contro il Liverpool quattro giorni dopo, nel ritorno della semifinale; una tripletta contro il Viktoria Plzen e una doppietta contro il Cska Mosca nell’edizione di quest’anno. Tutti e sette i gol in campionato di Dzeko sono arrivati in trasferta: Torino, Empoli, Atalanta (2), Chievo e Frosinone (2).

Riscoprire vecchie abitudini in casa, oggi contro il Napoli, avrebbe un valore doppio: personale e soprattutto per la squadra. Dzeko ha gi segnato al Napoli 4 volte in sei confronti diretti, ma anche in questo caso l0ntano dall’Olimpico: due doppiette al San Paolo nelle vittorie del 15 ottobre 2016 (1-3) e del 3 marzo 2018 (2-4).

un momento difficile sia per la Roma — al quinto posto ma potenzialmente al sesto se la Lazio vincer il recupero contro l’Udinese in programma il 17 aprile — che per l’attaccante. La lite con El Shaarawy nell’intervallo di Spal-Roma ha portato a una robusta multa per il bosniaco (circa ) mentre al Faraone, pi parte lesa che altro, ne stata inflitta una simbolica. Nemmeno la Nazionale ha fatto tornare il sorriso a Edin, che non ha segnato n nella vittoria contro l’Armenia (2-1) n nel pareggio contro la Grecia (2-2), quando la Bosnia ha sprecato un doppio vantaggio. I media di Sarajevo hanno riferito di un’infiltrazione praticata prima della gara, circostanza che stata smentita dalla Roma che ha comunque sottoposto Dzeko a esami medici per un affaticamento alla coscia. Con un record stagionale di 41 infortuni nella rosa, quasi tutti di natura muscolare, c’ poco da scherzare.

Ranieri sta pian piano recuperando giocatori: ieri hanno lavorato in gruppo Manolas, De Rossi e Under. Nessuno, per, ha i 90’ nelle gambe e l’idea rischiarne al massimo soltanto uno dal primo minuto. Tatticamente si va verso il 4-4-2, a specchio con il Napoli, con la coppia d’attacco Dzeko-Schick, che Ranieri ha sponsorizzato fin dal suo arrivo (Devono giocare insieme) ma che a Ferrara non ha dimostrato affiatamento dopo mesi di 4-3-3 e 4-2-3-1.

Dzeko ha un contratto pesante, da 4,5 milioni netti pi bonus, fino a giugno 2020 e la Roma non ha intenzione di prolungarlo. arrivata una proposta troppo bassa dal West Ham, l’Inter resta alla finestra e sarebbe una destinazione gradita al giocatore, si parlato anche di uno scambio con Higuain che la Juve, per, vorrebbe inserire in un discorso che riguarda anche Zaniolo. E l la Roma che ha chiuso la porta.

30 marzo 2019 (modifica il 30 marzo 2019 | 21:11)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *