La Epta della famiglia Nocivelli ora «congela» il decreto Dignità


Accordo tra i sindacati — Fiom, Fim e Uilm — e Confindustria Belluno per superare la legge Dignit alla Epta spa di Limana, un migliaio di dipendenti in provincia di Belluno. La multinazionale, fondata da Luigi Nocivelli e ora guidata dal figlio Marco Nocivelli, produce sistemi di refrigerazione per commercio e grande distribuzione. Il gruppo ha prodotto nel 2017 ricavi consolidati per 888 milioni in euro, in aumento del 9% rispetto al 2016 (pi 74 milioni di euro).

Con le nuove regole introdotte l’estate scorsa rinnovare i contratti ai lavoratori a termine dopo il primo anno diventato pi difficile. La legge dignit prevede infatti la specifica della cosiddette causali. Molte aziende per evitare le causali invece di rinnovare i contratti agli stessi lavoratori li sostituiscono con altri al primo contratto. L’intesa aziendale deroga alla legge (sfruttando una norma introdotta nel 2011 dall’allora ministro del Lavoro Maurizio Sacconi) e consente di confermare i contratti a termine in scadenza senza causali. In cambio l’azienda si impegna ad assumerli a tempo indeterminato allo scadere dei 24 mesi. Inoltre accetta di non impiegare pi del 25% della forza lavoro con contratti a termine o comunque precari (la legge consentirebbe il 30%). L’accordo sperimentale e sottoposto a verifiche ravvicinate nel tempo. Ora sar sottoposto ai dipendenti con un referendum.


http://xml2.corriereobjects.it/rss/economia.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *