Italia-Portogallo, formazioni: Immobile al centro dell’attacco


Alle 20.45 a San Siro l’Italia affronta il Portogallo nella Nations League. Gli azzurri sono obbligati a vincere per sperare di entrare nelle Final Four della nuova competizione. Dopo la vittoria in extremis sulla Polonia il c.t. Mancini cerca la conferma della rinascita. Quasi tutto esaurito al Meazza, 6.000 biglietti sono stati dati al Portogallo ma ne sono stati venduti solo 600 e quindi gli unici vuoti che vedremo saranno quelli degli ospiti.

La squadra per dieci undicesimi la stessa che ha pareggiato con l’Ucraina e vinto a Chorzow (Donnarumma poi Florenzi, Bonucci, Chiellini e Biraghi. A centrocampo Verrati-Jorginho-Barella). L’ultimo dubbio, tra Immobile e Berardi, ovvero tra un centravanti vero e un falso nove, stato risolto a favore del laziale. Immobile, a digiuno di gol da 14 mesi, induce Mancini ad abbandonare la suggestiva strada del tridentino leggero a favore di uno con posizioni pi definite: tutt’al pi si scambieranno le fasce Chiesa e Insigne.

Vincere con il Portogallo significherebbe scavalcarlo in classifica nel gironcino della Nations e sperare, sino a marted, nella possibilit di centrare le Final Four. Ma anche e soprattutto mettere alle spalle l’anno orribile. A San Siro l’Italia non ha mai perso, ma ci ha perso il Mondiale.

17 novembre 2018 (modifica il 17 novembre 2018 | 17:08)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *