Inter, sanzioni per cori razzisti, due giornate a porte chiuse Squalificati anche Koulibaly e Insigne


Due gare a porte chiuse più una terza con l’ingresso vietato ai soli tifosi della curva: è questa per l’Inter – la sanzione decisa dal giudice sportivo, Gerardo Mastrandrea per i «cori di matrice razziale e territoriale ieri nella gara col Napoli». Sanzionati con due turni di stop anche Koulibaly e Insigne, espulsi durante la gara. Il difensore partenopeo salta le prossime due gare di campionato perché era in diffida quando è stato ammonito «per comportamento scorretto» nei confronti del nerazzurro Politano e poi per «avere rivolto all’arbitro un ironico applauso». Insigne, multato anche di diecimila euro, ha invece «rivolto al 48′ del secondo tempo al direttore di gara un epiteto gravemente insultante» e la sanzione è stata aggravata in quanto Insigne è capitano.

Motivazioni

La decisione del giudice sportivo contro l’Inter è stata motivata «per cori insultanti di matrice territoriale, reiterati per tutta la durata della gara, nei confronti dei sostenitori della squadra avversaria, provenienti dalla grande maggioranza dei tifosi assiepati nel settore indicato e percepiti anche in tutto l’impianto; nonché per coro denigratorio di matrice razziale nei confronti del calciatore del Napoli Koulibaly».

27 dicembre 2018 (modifica il 27 dicembre 2018 | 16:24)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *