Inter-Lazio 0-1 , pagelle: super Handanovic, Skriniar birillo; Luis Alberto fa la differenza


Queste le pagelle dell’Inter dopo la sconfitta per 1-0 a San Siro contro la Lazio:
Handanovic: 6,5
Sul gol non è deciso e colpevolmente non esce. Si riscatta però con quattro paratone: su Bastos e Luis Alberto, un bell’intervento su Milinkovic-Savic e soprattutto togliendo a Caicedo la chance del raddoppio.
D’Ambrosio: 5
Non lo si vede mai scendere, si perde negli spazi aperti dalla Lazio.
Miranda: 6
Ha la maschera ma non la getta: è il più lucido dietro.
Skriniar: 5
Sbaglia un gol facile in avvio, rischia di prenderne un altro lasciando colpire Bastos. Con Caicedo fa la figura del birillo.
Asamoah: 6
In difesa va in difficoltà come tutti, però è l’unico con una certa carica nella spinta.
Vecino: 5
A un certo punto ci si chiede dov’è finito, il punto è che non si è proprio mai visto.
Brozovic: 5
Si perde Milinkovic sul gol, non trova mai le linee di passaggio giuste: involuto.
Politano: 5,5
Non partecipa alla manovra, ma è l’unico a tirare.
Borja Valero: 6
Soffre da morire Milinkovic per un tempo, riportato in posizione di regista basso è più utile.
Perisic: 5
Cross scontati. Quando poi serve la personalità la sua non esce mai.
Keita: 5,5
Da centravanti fatica. Gli servono appena un pallone e mezzo, non è colpa sua.
Spalletti: 5
Spreca la chance di chiudere il discorso Champions. Paga l’errata posizione iniziale di Borja Valero. L’Inter fatica a segnare con il centravanti, figurarsi senza Lautaro e Icardi.

Queste invece le pagelle della squadra di Inzaghi, tornata al quinto posto e a soli tre punti dal quarto con una partita da recuperare:
Strakosha: 6,5
Le prende tutte e in ogni modo, con le mani o con i piedi.
Felipe: 6,5
I nerazzurri scelgono il suo lato per provare a sfondare, non si fa trovare impreparato.
Acerbi: 7
Con Keita ha pochi problemi. Dirige il reparto con autorità.
Bastos: 6,5
Sfiora il raddoppio. Dietro abbassa le tapparelle e non fa entrare nessuno.
Romulo: 6,5
Ha il gran merito di avviare l’azione del primo gol.
Milinkovic-Savic: 7
Usa la testa per tornare a segnare dopo tre mesi, ma anche per aprire il centrocampo interista con continui affondi.
Leiva: 6,5
Play basso e uomo di fatica davanti alla difesa: spegne la luce all’Inter, illumina la Lazio.
L. Alberto: 7

(Afp)
(Afp)

Fa la differenza: dai suoi piedi sgorga l’assist del vantaggio e da un suo tiro quasi arriva il raddoppio. Sontuoso un tempo.
Lulic: 6
Ha vita facile contro Politano e D’Ambrosio e li manda in tilt entrambi.
Immobile: 6
Al tiro ci arriva un paio di volte, pericoloso davvero non lo è mai.
Correa: 6
Infortunato dopo mezz’ora, non aveva fatto male.
Caiceido: 6,5
Si costruisce e si mangia la palla del 2-0. Però fa un lavoro egregio a tutto campo.
Parolo: 6
Entra per conservare il risultato: missione compiuta.
S. Inzaghi: 6,5
La vittoria lo riporta in zona Champions. La Lazio del primo tempo è impeccabile, soffre nell’ultima mezz’ora perché ha paura e tira fuori Luis Alberto.

31 marzo 2019 (modifica il 31 marzo 2019 | 22:53)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *