Inter, il neopresidente Zhang benedice l’arrivo di Marotta: «Io i migliori li vorrei sempre con me…»


Dopo che la prossima settimana il dirigente dei 7 scudetti bianconeri avrà risolto le sue pendenze con la Juventus (possibile un abbassamento delle pretese economiche per la buonuscita) sarà pronto per la nuova avventura: se da un lato avrebbe preferito godere di un periodo di riposo, dall’altro comprende quanto il suo contributo sia importante nella stagione del rilancio nerazzurro.

«Con Marotta non ho aperto negoziazioni» ha spiegato Steven Zhang nel giorno della sua investitura a presidente. «Sono contento dei dirigenti che ho, ma il futuro è il futuro. Non so cosa accadrà, di certo quando si parla dei migliori nei rispettivi campi io li vorrei tutti all’Inter». Se non è una benedizione, poco ci manca.

La permanenza del ds Ausilio, dell’ad Antonello e del Cfo Gardini non è in discussione (nonostante finora i dirigenti non siano stati informati dell’imminente ingresso). Un ruolo decisivo nel trapianto di Marotta a Milano lo ha avuto Massimo Moratti che, dopo i contatti con Andrea Agnelli per la sua candidatura alla presidenza della Figc, ha sponsorizzato l’ex ad bianconero presso Zhang jr. «Ho parlato molto con Moratti, so che lui mi supporterà sempre». Parola di Steven, il 26enne più invidiato sotto il Duomo.

26 ottobre 2018 (modifica il 26 ottobre 2018 | 22:12)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *