Inter-Icardi: gli ultrà fischiano, lo stadio applaude Maurito


I conti restano in sospeso nella domenica del ritorno di Icardi a San Siro dopo 63 giorni. Gli ultrà in curva Nord hanno ululato «Mercenario e uomo di m…» all’annuncio delle formazioni, quando lo speaker ha fatto il nome del numero 9. Ma la maggioranza dello stadio ha disapprovato e fischiato, sonoramente, per coprire i i cori degli ultrà. Impassibile, in tribuna, Wanda Nara, mentre Marotta ha commentato: «Icardi oggi è un giocatore dell’Inter: ha delle grandi qualità e deve metterle al servizio della squadra. Per il futuro c’è tempo, valutiamo il presente. Lui è giovane, deve crescere a fare esperienza, come tutti. Pure io ho fatto tanti errori, a quell’età, che non rifarei. L’esperienza è fondamentale per un calciatore».

L’argomento Icardi, come sempre, toglie un po’ di serenità a Spalletti. «Di lui non parlo. Oggi era il giorno dell’Inter, non di Icardi, come sempre del resto — ha sottolineato il tecnico —. L’argentino deve venire incontro a palleggiare come ha fatto di più contro l’Atalanta, deve correre per la squadra come fanno tutti gli attaccanti completi». Meglio, molto meglio, per il tecnico interista, parlare della partita. «L’Inter ha fornito una buonissima prestazione, dunque sono serenissimo: non vado, certo, dietro al gol tanto per osannare o ammazzare qualcuno». Un pensiero sulla volata per la Champions: «Ci sono impennate e cadute, non c’è certezza del prossimo risultato. La Roma ha fatto una grande vittoria, la Lazio sembrava lanciata dopo aver vinto contro di noi. Il Milan? Sembrava impossibile giocarci contro prima del derby».

Per Marcelo Brozovic, intanto, sostituito dopo 20 minuti per una distrazione muscolare ai flessori della coscia destra, sono previsti esami clinici nei prossimi giorni, ma il centrocampista non sarà sicuramente disponibile per la trasferta di Frosinone.

7 aprile 2019 (modifica il 7 aprile 2019 | 23:00)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *