Inter, giocare senza Icardi col desiderio di essere sbugiardati


Giusto un sabato fa l’Inter ha disputato la sua migliore partita. Vabb, era il Frosinone, direte. S, ma nelle tre gare precedenti aveva preso un gol. E non pi di due dalla Magna (come diceva Brera) Juventus. Sabato scorso, il tridente Politano-Lautaro-Keita (senza Icardi e Perisic) si mosso con un’armonia e un’inventiva che confondevano noi spettatori a San Siro e, ancor pi, gli avversari.

Alcuni hanno evocato Sarri, ma quel caleidoscopio di giocate era semplicemente spallettiano (il touch del Mister non lo scopriamo oggi). Non era la prima volta che succedeva. Con il Genoa (5-0) c’erano Politano-Lautaro (al posto di Icardi) e Perisic (che sempre il pi bravo, non dimenticatelo), con dietro un impeccabile Joao Mario (un signore). Non sono qui per seppellire Maurito, ma per lodarlo. Come dice l’immaginifico Spalletti: lui un predatore spietato che fa tana in area di rigore.

Per la sua sublime presenza (il balletto con cui beff Donnarumma & co. nel derby rester per sempre), impone una struttura piramidale che deve convergere sulla punta assisa come un monumento. Cos s’irrigidisce e ingolfa il gioco, limitando la libert degli altri interpreti. Contro il Frosinone, Politano ha fatto da primo violino con trilli da virtuoso. E i suoi pard di reparto (pi Gagliardini, il Ninja e un Borja orchestratore) lo assecondavano con perfette coreografie.

La curva dell’Inter non gli ha dedicato un meritatissimo coro ad personam perch , assieme, savonaroliana e talebana, e pensa che i giocatori siano mercenari da non vezzeggiare. Povero football, come ti hanno ridotto! Dove vado a parare? Da nessuna parte, solo confessare il sospetto che l’Inter giochi meglio senza Icardi (e, post-Tottenham, anche senza Perisic, pardon, e Nainggolan). Dopo di che spero che, domani sera all’Olimpico, Maurito mi sbugiardi a sangue (il sangue della Roma) e confermi la sua insostenibile necessit (di essere il bomber, e non lo stopper come a Wembley, dell’Inter). Me lo auguravo anche con il Tottenham, ma non successo.

30 novembre 2018 (modifica il 30 novembre 2018 | 22:27)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *