Inter-Barcellona 1-1, pagelle: chiodo Handanovic, garanzia Skriniar; Coutinho meraviglia


Inter

Handanovic: 8
L’acchiappatutto. Con una serie di parate da fenomeno inchioda il Barcellona.

Vrsaljko: 5
L’illusionista Coutinho fa numeri che lui costretto a guardare, anche con ammirazione.

De Vrij: 5,5
Perde la palla da cui nasce la rete del Barcellona. Per non aveva fatto male.

Skriniar: 7
Con Suarez sfida totale. L’uruguaiano azzanna, lui carica e lo ferma spesso.

Asamoah: 6
Ritarda l’avvio, poi si accende e il suo lo fa.

Vecino: 5,5
Un match di sofferenza, gli altri palleggiano lui rincorre.

Brozovic: 5,5
Impostare con calma in un match dove ti nascondono il pallone non facile.

Nainggolan: 5
Al rientro dall’infortunio, non pronto.

Politano: 6
Acquista coraggio nella ripresa: inizia a scendere e a scaricare cross.

Icardi: 7
Se c’ una certezza che in fondo c’ sempre Icardi. Stavolta lui l’ex che colpisce. Il terzo gol in Champions un altro diamante da collezione.

Perisic: 6,5
Mette in crisi Sergi Roberto, affonda e prende bene il campo.

Borja Valero: 6,5
Il suo ingresso tranquillizza l’Inter, la scioglie. Distribuisce il gioco, conserva il pallone.

Spalletti: 6,5
Ha la risposta definitiva tanto cercata: l’Inter pu giocarsela con tutte. Riacchiappa la partita nel finale, una dote con cui si va lontano.

Barcellona

Ter Stegen: 5,5
Sta a guardare tutto il tempo, pure sul gol.

Sergi Roberto: 5
Ogni tanto Perisic gli sfugge, Icardi lo manda a vuoto sull’1-1.

Piqu: 6
Sbaglia una sola chiusura e la recupera.

Lenglet: 5
Perfetto fino al gol, l stacca la spina e si fa bruciare.

Jordi Alba: 6,5
Parte dal basso per portare in alto la manovra. Dietro una saracinesca.

Rakitic: 6,5
La cassaforte del Barcellona: fa sanguinare l’Inter, non la giustizia sbagliando un gol facile.

Busquets: 6
Finisce tutto risucchiato nel suo imbuto. Per sul pareggio il primo errore una sua respinta corta.

Arthur: 6,5
Meno principesco che all’andata, ma sui passaggi pi accurato di una macchina per cucire.

Dembel: 6
A un certo punto accelera e si lascia tutti indietro. Resta incompiuto sotto porta.

Suarez: 6,5
Cattivissimo lui. Quando si abbassa e carica la corsa viaggia a velocit folle: bombarda Handanovic, per non sfonda.

Coutinho: 7
L’ex ha il veleno in corpo. Si muove e morde come una vipera, ha la morbidezza di una coperta nel tocco. Dribbling, assist, lanci. Extraterrestre.

Vidal: 5,5
Fischiatissimo ex juventino, non aggiunge nulla.

Malcom: 6,5
Entra e dopo due minuti segna. Non basta.

Valverde: 6,5
Il Barcellona si deve fermare per la prima volta, per gioca un calcio eccellente, pieno di idee e qualit. E senza Messi.

6 novembre 2018 (modifica il 6 novembre 2018 | 23:32)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *