Indossò divisa delle SS nella foto Fb, comandante dei vigili a processo –


Nel gennaio del 2017, una pessima uscita sui social lo mise al centro di furenti polemiche. Ora, però, Giorgio Piacentini, comandante dei vigili urbani di Biassono (Monza), dovrà anche affrontare un processo che lo vedrà imputato con l’accusa di apologia del fascismo, dopo aver pubblicato sui social una foto in cui indossava una divisa da SS.

Giorgio Piacentini è infatti stato rinviato a giudizio dal gip di Monza, dopo aver pubblicato quella foto come immagine del profilo del proprio account Facebook. Alcuni amici avevano commentato chiedendo, ironicamente, se fosse la nuova divisa di servizio dei vigili urbani, ed il comandante aveva risposto così: «Basterebbe una compagnia di questi per sistemare alcune cose. Adesso la propongo al sindaco».

Il post, diventato virale, scatenò diverse proteste, in primis quelle dell’Anpi locale, che aveva presentato un esposto in Procura. Il comandante si era scusato e aveva chiarito di non essere nazista, ma di aver indossato quella divisa perché solito partecipare a rievocazioni storiche: «Ho postato ingenuamente quell’immagine, senza pensare alle possibili conseguenze. Spesso pubblico queste foto di rievocazioni storiche a cui partecipo con altri appassionati».

Il legale di Giorgio Piacentini, l’avvocato Carloalberto Pirro, all’Ansa ha spiegato: «Il mio assistito ha scelto il dibattimento per dimostrare la sua assoluta distanza da qualsivoglia tipologia di fascismo e antifascismo. Abbiamo avviato una copiosa indagine difensiva che, attraverso varie testimonianze, dimosterà come quella frase, riferita a un contesto lavorativo difficile, sia stata strumentalizzata». La prima udienza del processo è stata fissata al prossimo 7 febbraio.


Mercoledì 7 Novembre 2018, 09:08 – Ultimo aggiornamento: 07-11-2018 09:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *