in carcere due immigrati –


Il gip di Santa Maria Capua Vetere ha convalidato il fermo d’indiziato di delitto disposto dalla Procura sammaritana nei confronti di un cittadino algerino di 24 anni e di un rumeno di 19 anni, entrambi ritenuti responsabili in concorso dell’omicidio di Salvatore De Rosa, 57enne ucciso a Mondragone in località Pescopagano lo scorso 17 novembre. Nei loro confronti il gip ha disposto la custodia cautelare in carcere.

Le indagini hanno permesso di ricostruire i fatti avvenuti la sera del 17 novembre, quando i due immigrati si sono recati nel condominio dove risiedeva la vittima: mentre il 19enne attendeva a bordo di uno scooter rubato all’esterno della casa, il 24enne, armato di fucile illegalmente detenuto e modificato a canne mozze con proiettili da caccia al cinghiale, si è introdotto nel condominio esplodendo un colpo letale all’addome di De Rosa.


Venerdì 30 Novembre 2018, 13:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *