Impegno in ricerca e innovazione per favorire la crescita sostenibile


Rivolgo un cordiale saluto a tutti i partecipanti al Family Business Festival, luogo d’incontro sui temi che riguardano la principale forma di impresa in Italia e molti altri Paesi nel mondo. Il capitalismo familiare presenta caratteristiche specifiche: dalle sfide del ricambio generazionale, al coordinamento tra famiglia e management e un corretto bilanciamento delle responsabilit, all’accesso a capitali di lungo termine, ai saldi legami con i propri territori, nonch agli elementi di solidariet insiti nell’impresa di tipo familiare; temi su cui benvenuto un proficuo confronto tra diversi modelli ed esperienze.

Per la sua continguit alle vite private delle persone, il /coni/ business presenta peculiarit sue proprie: l’importanza di relazioni paritarie tra i membri della famiglia, la delicatezza della convivenza tra diverse generazioni, l’evoluzione che negli anni ha subito il rapporto coniugale. Tutti elementi che devono essere coniugati con l’incalzante ritmo richiesto da un corretto sviluppo imprenditoriale.

Un sistema di governo societario evoluto, chiari principi di trasparenza, il ricorso a elevate professionalit e la valorizzazione delle competenze, sono determinanti per tutte le imprese – quotate o meno. Sono necessari, in una concezione moderna di imprenditorialit, per migliorare efficienza e produttivit e per perseguire con successo strategie di sviluppo e rafforzare la capacit competitiva, incluso sui mercati internazionali.

Queste esigenze, fondamentali in un quadro di rapida trasformazione e progresso tecnologico, diventano ancora pi stringenti in una fase di rallentamento della congiuntura, che riflette anche incertezze geopolitiche, con rischi particolari per il nostro sistema economico, caratterizzato da imprese di dimensioni minori rispetto ai nostri partner.

Le istituzioni dovrebbero assicurare un contesto di fiducia e stabilit favorevole agli investimenti, politiche di sostegno alla ricerca e all’innovazione, strumenti per favorire l’accesso a capitali pazienti, relazioni costruttive nel quadro internazionale per garantire una crescita sostenibile.

Con questo spirito invio a tutti i presenti un caloroso augurio di buon lavoro) sicuro che dal vostro incontro scaturiranno idee, suggerimenti e proposte utili al dibattito politico ed economico su un tema decisivo per la nostra societ.

* Sergio Mattarella, presidente della Repubblica


http://xml2.corriereobjects.it/rss/economia.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *