Il Cio a Milano: «San Siro o nuovo stadio. Ok entrambi»


Primo giorno milanese per la Commissione di valutazione del Cio che dovr giudicare punti di forza e di debolezza della candidatura di Milano-Cortina alle Olimpiadi invernali del 2026. Ieri stata la volta delle visite a tutti gli impianti, quelli esistenti, quelli che ancora non ci sono e quelli che potrebbero non esserci pi. Come San Siro. Indicato nel dossier di candidatura come sede della grande cerimonia d’apertura, potrebbe invece essere dismesso e demolito a favore di un nuovo stadio costruito a pochi passi di distanza. Nessun problema per i commissari del Cio: Per quello che ho capito la location del nuovo stadio sarebbe proprio qui accanto — dice il presidente della Commissione, l’ex rugbista romeno Octavian Morariu accolto al Meazza dal presidente del Milan, Paolo Scaroni e dall’ad dell’Inter, Alessandro Antonello insieme a Franco Baresi e Francesco Toldo —. Potremmo essere fortunati a scegliere fra due location, non credo sia un problema. Certo una cerimonia d’apertura a San Siro sarebbe un’esperienza fantastica perch un posto iconico. Stesse considerazioni del presidente del Coni, Giovanni Malag: San Siro non solo non un problema, ma qualunque soluzione esca per noi va benissimo e va altrettanto bene al Cio. Oggi, oltre alla sessione a Palazzo Reale, cena di gala con 130 invitati. Ci sar anche Matteo Salvini.


4 aprile 2019 (modifica il 4 aprile 2019 | 21:30)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *