il 58% punta sui Patriots –


ROMA – La sua lunghissima parabola vincente cominciò esattamente 17 anni fa, nel Super Bowl numero 36. Allora Tom Brady, inossidabile quarter back dei New England Patriots (compirà 42 anni ad agosto), condusse la sua squadra al trionfo (il secondo in assoluto, il primo dei quattro conquistati con lui in campo), nonostante i pronostici la dessero come sfavorita contro i Saint Louis Rams. È stato probabilmente il fattore romantico a conquistare gli scommettitori in giro per il mondo e a costringere i trader internazionali a ribaltare le quote in vista del prossimo Super Bowl, che si gioca il 3 febbraio tra i Patriots e i Rams, che nel frattempo hanno spostato la loro franchigia a Los Angeles. All’apertura delle scommesse gli analisti davano i Rams leggermente in vantaggio, ma sin da subito i Patriots sono stati i preferiti dagli scommettitori. Un fattore che, nell’ottica della gestione dei rischi, ha letteralmente fatto ribaltare le quote. La stessa situazione, dunque, si riscontra anche in Italia. Ad esempio, secondo i dati Microgame, i Patriots hanno raccolto circa 6 scommesse su 10 (il 58%), e ora viaggiano da favoriti a 1,70. Vincendo, arriverebbero a quota sei trionfi, eguagliando il primato dei Pittsburgh Steelers. Dall’altra parte i Rams, che hanno perso due delle tre finali giocate e cercano la seconda affermazione, possibilità data a 2,00 su cui è stato indirizzato il 48% delle giocate. 

Speciale scommesse


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *