I segreti della clinica di Barcellona che cura Ronaldo –


BARCELLONA – Il 19 maggio del 1921, Manuel Corachan, illustre chirurgo ed autorevole professore universitario, fondò nel barrio barcellonese di Sarrià la clinica privata che porta il suo nome. A quasi cent’anni di distanza, la Clinica Corachan è ancora lì, al vecchio indirizzo di calle Buigas. Il vecchio edificio è stato decisamente ampliato, tanto che il rimodernato complesso ora occupa una superficie superiore ai quarantamila metri quadrati, offendo di tutto e di più ai facoltosi pazienti. Il pluripremiato centro medico negli ultimi anni è stato meta di pellegrinaggi soprattutto per coppie in attesa, attratte da strutture dotate di ogni comfort, e sportivi d’élite, sedotti dalla possibilità di risolvere i loro guai fisici nel più breve tempo possibile econ risultati duraturi. Di qui le apparizioni, negli anni, della mitica bandiera merengue Raul, della gloria della pallacanestro Paul Gasol e dell’ex ferrarista Fernando Alonso. Negli ultimi mesi è notevolmente aumentata la presenza dei calciatori ad iniziare da Angel Di Maria, Iago Aspas e Radamel Falcao per proseguire con i romanisti El Shaarawy e Pastore.

Ronaldo in dubbio per l’andata con l’Ajax


Agnelli su Cr7: “Sta bene, ma non serve rischiarlo”

CURA AVANGUARDISTICA – La presenza di supercampioni dello sport nei corridoi della clinica ha subito una brusca impennata soprattutto a partire dal 2017, ovvero da quando è stato stipulato un accordo con l’impresa di biomedicina M2RLAB, che all’interno della struttura offre un servizio di medicina rigenerativa basata su una specifica terapia cellulare a dir poco avanguardistica, che permette di accorciare notevolmente i tempi di rigenerazione di muscoli, pelle e dei vari tessuti. In particolare, ultimamente sta ottenendo sorprendenti risultati un innovativo procedimento sviluppato dall’Istituto di Ricerca Biomedica di Barcellona ribattezzato M2RLAB-PRP Advanced, che si risolve in un’infiltrazione nella zona lesionata di una studiata quantità di plasma dello stesso paziente, precedentemente trattato dagli scienziati che operano nel centro. L’inserimento di un numero notevole di cellule ottenute dal sangue del paziente e opportunamente trattate, porta a una massimizzazione della capacità rigenerativa degli specifici tessuti che si intendono trattare, con il risultato di recuperare le fibre danneggiate, ridurre notevolmente le infiammazioni e diminuire il tempo di cicatrizzazione, oltre alle dimensioni delle stesse cicatrici. Ilpresidente di M2RLAB non è altri che il dottor Joaquin Juan Sandà, considerato dalle riviste specializzate uno dei tre migliori fisioterapisti del pianeta. Da cinque anni, si occupa personalmente dei preziosi muscoli di Cristiano Ronaldo.

Tutto sulla Juve


Allegri: “CR7 sta bene ma ci vuole prudenza”


https://www.youchannel.org/feed/

Cerchi un autonoleggio ?

Scegli ora: Autonoleggio Economico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *