I brand tecnologici sono i più forti al mondo –


Boeing 767 di Amazon Prime Air

Il report Brand Finance Global 500 2019 della società di brand valuation e consulenza strategica, ha stilato anche quest’anno la classifica dei maggiori marchi. Ferrari conquista il titolo di marchio più forte al mondo, con un punteggio di 94,8 su 100 e una valutazione AAA+.

Per quanto riguarda il valore delle aziende, i giganti della tecnologia dominano. Con Amazon che difende la prima posizione come marchio di maggior valore al mondo, seguita da Apple e Google al secondo e al terzo posto.

Il brand italiano in vetta

All’iconico marchio automobilistico italiano del “cavallino rampante” va il primato di marchio più forte al mondo, nella classifica di Brand Finance. Il punteggio Brand Strength Index (BSI) della Ferrari è aumentato di tre punti nell’ultimo anno, da 91,5 a 94,8 su 100. La Ferrari è pertanto riuscita a superare player del calibro di McDonald’s, Coca-Cola, Lego e Disney.

La valutazione di Brand Finance si basa su una serie di parametri e criteri, per ottenere i ranking dei marchi. La Ferrari, dichiara la società di consulenza, è rimasta sinonimo di stile e prestazioni e ha portato il marchio a espandersi con successo in altri settori. Ad esempio al merchandising, ai parchi a tema, persino al Maranello Village, un hotel a tema Ferrari. Ciò, però, senza perdere il suo fascino di marchio di lusso.

Maranello Village

Se la forza del marchio Ferrari è cresciuta quest’anno, anche il valore è migliorato, sottolinea Brand Finance. La maggior parte della limitata produzione di modelli del 2018, e parte del 2019, era già esaurita entro maggio 2018.

Inoltre, il nuovo amministratore delegato Louis Camilleri ha presentato un piano a settembre 2018 in cui prometteva 15 nuovi modelli. Tra questi, anche modelli ibridi, in linea con la tendenza dell’industria automobilistica di passare all’elettrico.

I brand tecnologici dominano per valore

Se quello Ferrari è il marchio più forte al mondo, Amazon conserva il titolo di marchio di maggior valore. Amazon è cresciuta di quasi il 25% fino a 187,9 miliardi di dollari. Oltre 30 miliardi di dollari in più dell’azienda al 2° posto, Apple.

Già notoriamente forte, lo scorso anno Amazon ha fatto registrare il suo Prime Day di maggior successo fino ad oggi. Con i consumatori che hanno acquistato più di 100 milioni di prodotti. Questo primato è stato seguito a breve distanza dal fatto che il brand ha superato la soglia di un trilione di dollari a Wall Street.

Il settore retail ha risentito dell’impatto di Amazon e dei servizi di questo tipo. L’e-commerce e il mobile commerce sono diventati ormai la norma per i consumatori. Walmart, al vertice del Brand Finance Global 500 solo 10 anni fa, per la prima volta è uscito dalla top ten.

Oltre ad Amazon al primo posto, Apple al 2° e Google al 3° completano il podio. Apple fatica a crescere nei principali mercati emergenti e mostra poche motivazioni a diversificare il proprio portafoglio. Per questo, secondo Brand Finance potrebbe essere il momento opportuno per Google di conquistare il 2° posto, nel 2020.

Apple condividerà il destino di Walmart, si chiede Brand Finance, in quanto l’affidarsi alle vendite di cellulari mette a repentaglio la prosperità a lungo termine, causando la discesa del marchio nel ranking? Resta comunque da vedere anche se Google continuerà a incrementare le vendite.

Un marchio che fa un interessante ritorno è Microsoft, in crescita dal 6° al 4° posto nel Brand Finance Global 500. È il marchio in più rapida crescita tra i primi 10 brand “most valuable”. La trasformazione della società in un modello di business incentrato sul cloud si è dimostrata vincente nell’ultimo anno. Anche se una volta sembrava che Microsoft fosse ormai fuori dai giochi, la sua determinazione a adattarsi è un ottimo esempio di come un brand possa usare il cambiamento a proprio vantaggio.

Il Brand Finance Global 500 2019 nella sua completezza può essere consultato sul sito Brand Finance, a questo link.


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *