Higuain andrà in prestito dalla Juventus al Chelsea per 18 mesi


Gioved sera ha festeggiato il compleanno di Castillejo allo Yacout, con altri compagni da Romagnoli a Jos Mauri. Gli indizi lasciavano supporre una cena d’addio ma poi, complice la parallela trattativa con il Genoa per Piatek non ancora conclusa, il Pipita si dovuto presentare anche venerd a Milanello. E poich il rendez vous fra i rossoneri e i liguri per il passaggio del Pistolero rimandato a dopo la sfida di luned, con ogni probabilit Higuain a Marassi dovr sedersi in panchina.

La trattativa

L’argentino spera di esordire gioved con la maglia del Chelsea contro il Tottenham nella semifinale di ritorno della coppa di Lega, vedremo se i tempi necessari per chiudere l’affare del suo sostituto lo consentiranno. Si conclude senza rimpianti e con poca gloria l’avventura di Higuain, costata al Milan per mezzo campionato 18,5 milioni di euro, fra rata del prestito e il lordo di un semestre di ingaggio. La trattativa per il suo trasferimento a Londra si definita quando il Chelsea venuto incontro alle richieste della Juventus, proprietaria del cartellino, determinata a rifiutare la formula del prestito per soli 6 mesi. Cos accettando che il prestito a determinate condizioni -gol, presenze, piazzamento del club, vittorie- si trasformasse da 6 a 18 mesi l’affare arrivato in dirittura d’arrivo. Il fratello di Higuain, Nicholas, gi sbarcato in Europa, a Madrid in attesa del via libera per essere convocato a Londra e firmare il contratto. Gonzalo che pur ha gi giocato l’Europa League con la maglia del Milan secondo le nuove norme potr disputare la seconda fase della coppa con un’altra squadra. Per Higuain ora il cielo sempre pi blu.

19 gennaio 2019 (modifica il 19 gennaio 2019 | 11:30)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *