Gp di Cina, Leclerc: «Conosco poco la pista, spero solo di avere una vettura forte come quella del Bahrein»


Occhi puntati su Charles Leclerc. Anche se i primi due Gp della stagione sono andati alla Mercedes prima con Bottas (in Australia) e poi con Hamilton (in Bahrein) , la superprestazione del monegasco della Ferrari sul circuito di Sakir ha aperto uno squarcio di speranza per i tanti tifosi della Rossa.

Leclerc

Ferrari che, su un circuito, quello di Shanghai tradizionalmente favorevole alle Mercedes (anche se l’anno scorso su questa pista s’impose la Red Bull di Ricciardo dopo 4 successi consecutivi delle frecce d’argento), deve dimostrare di aver ritrovato affidabilità, dopo il problema alla centralina che controlla gli iniettori manifestatosi in Bahrein che gli ha tolto un sicuro successo. Ma che potrà contare su un Leclerc in grande forma. Spiega il monegasco: «Quella di Shanghai è una delle piste che conosco meno avendoci gareggiato solo una volta lo scorso anno. Ho un bel ricordo della qualifica, meno della gara, anche se nel complesso il tracciato mi piace molto perché propone curve molto diverse da quelle che poi troveremo nel resto del calendario, in particolare la curva 1 e la 13 che immette nel lungo rettilineo. Di solito quella cinese è una gara divertente perché le condizioni meteo sono spesso imprevedibili e magari la pioggia arriva all’improvviso quando meno te la aspetti. È la millesima gara della storia della Formula 1 e io spero di poter avere una vettura forte come l’ho avuta in Bahrein per continuare ad andare in cerca di quel risultato che meritiamo».

Wolff

T oto Wolff, team principal della Mercedes, anche dopo due gare consecutive vinte, non si fa illusioni sulla sfida posta dalla Ferrari: «La verità è che non siamo stati così veloci come i nostri diretti concorrenti durante le qualifiche e la gara in Bahrein. La Ferrari è stata molto più veloce sui rettilinei e questo ha portato a diversi decimi in un giro. Tuttavia anche in F1 vale il proverbio che dice “per finire per primo, prima devi finire”….

11 aprile 2019 (modifica il 11 aprile 2019 | 11:11)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *