Gp a Valencia, Moto Gp: pole di Vinales, molto male Rossi (16°)


A Valencia l’ultima pole del 2018 è di Maverick Vinales. Su una pista a chiazze, risparmiata dal maltempo nel pomeriggio dopo l’acqua di venerdì e di stamattina, il pilota della Yamaha si mette dietro Rins (Suzuki) e Dovizioso (Ducati). In seconda fila, nell’ordine, Petrucci (Ducati Pramac), Marquez (Honda) e Pol Espargarò (Ktm). In terza fila Iannone (Suzuki), Aleix Esprgarò (Aprilia) e Pedrosa (Honda), alla sua ultima gara in carriera. In quarta Miller (Ducati Pramac), Zarco (Yamaha Tech3) e Pirro (Ducati).

Marquez eroico

Impresa di Marquez, al quale – in seguito a una scivolata dopo appena due minuti di sessione – esce la spalla sinistra, un suo classico problema: gli era capitato anche durante i festeggiamenti per il titolo in Giappone. MM però rifiuta di andare in clinica mobile, torna al box, se la fa rimettere a posto e riparte, riuscendo a stampare il quinto tempo: per essere già campione del mondo e non avere nulla da chiedere a questa stagione, è l’ennesima prova di come sia differente il pensiero di un pilota di moto.

Rossi e Lorenzo flop

Iannone e Vinales si erano salvati nelle forche caudine della Q1, che invece hanno tagliato fuori dalla finale della Q2 sia Lorenzo (13°) che Rossi (16°). E se per lo spagnolo la spiegazione è sicuramente la condizione fisica approssimativa (il polso sinistro gli fa ancora molto male), per Valentino la contro performance rimane al momento incomprensibile. Fatto sta che Jorge partirà in quinta fila e Rossi in sesta. Una viglia peggiore non poteva esserci e l’espressione del Dottore nel box mentre osserva la Q2 è emblematica: la difesa del terzo posto nel Mondiale dall’attacco di Vinales sarà molto complicata.

17 novembre 2018 (modifica il 17 novembre 2018 | 15:12)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *