Giù le tariffe Inail, cala anche il costo del lavoro. Di Maio: «Meno care del 30%»


Il costo del lavoro sempre stato uno dei nemici pi insidiosi del lavoro. Adesso il muro dei costi potrebbe essere abbattuto (o quantomeno ridimensionato) grazie al ribasso delle tariffe Inail. A dare il via libera stata la registrazione da parte della Corte dei Conti, avvenuta lo scorso 26 marzo. Diventa operativa la revisione delle tariffe Inail che prevede risparmi in media del 30% per le aziende. In tutto si tratta di tre decreti, fortemente voluti dal ministro del Lavoro Luigi Di Maio e pubblicati oggi sul sito dello stesso dicastero, che riguardano i premi per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali delle gestioni industria, artigianato, terziario e altre attivit, i titolari e i familiari adiuvanti di aziende artigiane e dei soci di societa’ fra artigiani lavoratori, nonch la gestione navigazione. la registrazione da parte della Corte dei Conti, avvenuta lo scorso 26 marzo. I provvedimenti puntano anche alla semplificazione richiesta dalle imprese. Le voci tariffarie – spiega il ministero del Lavoro – sono scese da 739 a 595, grazie all’eliminazione di quelle obsolete poich riferite a contesti produttivi ormai superati. Un abbattimento dei costi che ha indotto il vicepremier Luigi Di Maio a un commento dai toni trionfali su Twitter: Per la prima volta dare lavoro in Italia coster meno. Da oggi entrano in vigore le nuove tariffe Inail, pi basse del 30%. Meno grida, pi azioni concrete.

I tre provvedimenti

Il cambiamento riguarda tre provvedimenti: le nuove tariffe dei premi per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali delle gestioni Industria, Artigianato, Terziario e Altre attivit, la nuova tariffa dei premi speciali unitari per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali dei titolari di aziende artigiane, dei soci di societ fra artigiani lavoratori, nonch dei familiari coadiuvanti del titolare e la nuova tariffa dei premi della gestione Navigazione.


http://xml2.corriereobjects.it/rss/economia.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *