Genoa-Napoli 1-2: Kouamé spaventa Ancelotti, Ruiz, la pioggia e un autogol raddrizzano la gara


I liguri inizialmente subiscono il gioco azzurro, con il palo colpito da Insigne, poi passano in vantaggio al 20′ con Kouamé. Dopo, la banda Juric è brava a controllare le ripartenze e il rapido gioco verticale del Napoli (vicino al pareggio con Milik). Una interruzione per pioggia, intorno al 57′, spezza però il ritmo di tutti per circa un quarto d’ora. Sulla ripartenza, a centrocampo, il pallone si trascina malamente, va meglio nelle altre zone del campo. Al 62′ arriva il pareggio, complici appunto il campo e una dormita della difesa di casa: Ruiz firma l’1-1 dal limite. All’86’ il Napoli passa in vantaggio: in mischia, su una punizione, Biraschi devia nella propria porta il pallone del ko tra le proteste. La rete viene confermata dopo un check della Var.

10 novembre 2018 (modifica il 10 novembre 2018 | 22:42)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *