Ford Mondeo, debuttano le versioni Wagon Hybrid e EcoBlue Diesel –


Wagon e ibrida insieme, per la prima volta. Diesel, con l’EcoBlue in tre livelli di potenza e tutti con SCR. Ford Mondeo 2019 si annuncia dal Salone di Bruxelles, annuncia Mondeo Wagon Hybrid, soprattutto. Dopo la quattro porte, la formula con motore benzina a Ciclo Atkinson e motogeneratore elettrico si estende alla station wagon, con i medesimi valori di potenza e coppia, un sistema da 187 cavalli e 173 Nm con l’unità elettrica alimentata dalla batteria agli ioni di litio, da 1,4 kWh. Consumi dichiarati in 4,4 litri/100 km e 101 g/km di Co2 emessa. 

Guidare ibrido, al meglio, è un adattare lo stile al volante e il Ford Smart Gauge con Break Coach diventa l’assistente che suggerisce e aiuta a sfruttare le decelerazioni in modo intelligente, fasi dalle quali la frenata rigenerativa arriva a recuperare fino al 90% dell’energia altrimenti dispersa.

L’introduzione della motorizzazione ibrida su Mondeo Wagon è affiancata dal rinnovamento dell’offerta Diesel. Il 2.0 EcoBlue è diversificato in tre livelli di potenza, tutti con post-trattamento dei gas di scarico mediante SCR: 120, 150 e 190 cavalli. Gli ultimi due portano al debutto un nuovo cambio automatico 8 marce, dotato di logiche di funzionamento adattive, grazie alle quali – in funzione del percorso, la presenza di salite, discese, curve – l’elettronica adegua per tempo il rapporto a vantaggio della fluidità di marcia, così come migliora la fluidità dei cambi di marcia l’Adaptive Shift Quality Control, sulla base dello stile di guida adottato.

Berlina e station wagon sono il paradigma delle infaticabili stradiste di segmento E, chilometri che spinti dal Diesel 2.0 120 e 150 cavalli si coprono con un consumo di 4,5 litri/100 km, il 190 cavalli 4,9 litri/100 km. Motorizzazioni destinate a fare la parte del leone, insieme alla Hybrid sulla quale Ford prospetta preferenze prossime al 50% del totale delle vendite della sw. Non manca la (confermata) proposta benzina turbo 1.5 litri EcoBoost, da 165 cavalli, così come è confermata l’alternativa delle quattro ruote motrici alla trazione anteriore.

Detto degli accorgimenti stilistici, specialmente sul frontale, apportati sugli allestimenti Titanium, ST-Line e Vignale, Mondeo si rinnova (e arricchisce) a bordo. Sul tunnel, più spazio grazie al selettore a rotella del cambio automatico 8 marce, mentre la Hybrid Wagon può sfruttare un compressore dell’aria condizionata elettrico.

I progressi compiuti sui sistemi di assistenza alla guida portano il cruise control adattivo con funzione stop&go, in grado – se lo stop dura meno di 3 secondi – di ripartire e riguadagnare velocità. Oltre, sarà necessario attivare la ripartenza automatica dal tasto Resume sul volante. Accanto al cruise adattivo, debutta l’Intelligent Speed Limiter con riconoscimento della segnaletica, dispositivo basato sulle immagini riprese dalla telecamera e in grado di ridurre la velocità in presenza di limiti inferiori all’andatura, riportando l’auto alla velocità precedente una volta superato il limite.


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *