Football Leaks: «Ramos positivo dopo la finale di Champions con la Juve»


Sergio Ramos e la Champions proibita. la misteriosa e inquietante storia — presente nelle carte di Football Leaks ottenute da Der Spiegel e analizzate da L’Espresso insieme ai giornali del consorzio Eic (European investigative collaborations) — del capitano del Real Madrid che assume un farmaco vietato prima della finale di Champions League vinta 4-1 sulla Juventus il 3 giugno 2017 a Cardiff. Si tratterebbe di doping ovviamente, ma alla Uefa bastano le spiegazioni date allo stadio dal club spagnolo per archiviare il caso in poche settimane.

La svista

Secondo la ricostruzione di quanto accaduto quel 3 giugno — in un articolo de L’Espresso che sar pubblicato nel numero in edicola domenica 25 novembre — Ramos venne trovato positivo durante il consueto controllo antidoping dopo il match. Lo staff medico del Real si difese ammettendo di avere compiuto un semplice errore materiale. In sostanza, a causa di una banale svista, agli uffici dell’antidoping era stato segnalato un farmaco diverso da quello effettivamente somministrato, il Desametasone, appartenente alla classe degli antinfiammatori steroidei: questo pu essere usato dagli atleti solo in caso di documentate necessit terapeutiche, purch l’assunzione venga comunicata prima della partita. Nelle carte consegnate dal Real Madrid prima della partita compariva invece il nome di un altro farmaco, il Celestone Chronodose, simile al Desametasone.

Il precedente

Le spiegazioni del medico del Real, che si assunto tutta la responsabilit dell’errore, sono state ritenute credibili dalla Uefa, che ha dunque chiuso il caso senza prendere alcun provvedimento. Ad alimentare ulteriori sospetti (nell’articolo si parla apertamente di intoccabili del Real Madrid) ci sarebbe tuttavia un precedente. Come scrive L’Espresso sulla base dei documenti di Football Leaks, lo stesso trattamento era stato infatti riservato dalla Uefa al Real anche a febbraio del 2017 quando un controllo antidoping senza preavviso si era concluso con grandi tensioni e proteste dei calciatori, tra cui Cristiano Ronaldo.

23 novembre 2018 (modifica il 23 novembre 2018 | 19:57)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *