Ferrari: per Leclerc in Bahrein un corto circuito che ha bloccato un cilindro


Un corto circuito a una centralina dell’iniezione ha tolto la vittoria del Gp del Bahrein a Charles Leclerc. A Maranello si sono chiuse le analisi interne e dopo diverse ipotesi (danni alla Mgu-H, malfunzionamento a un cilindro) si arrivati a questa conclusione. Il guaio non si era mai verificato in precedenza. Il motore comunque stato recuperato e sar utilizzato in Cina gi dal venerd delle prove. Con il regolamento che consente l’impiego di sole 3 power unit per 21 Gp una buona notizia per la Ferrari.


Gp del Bahrein, ecco cosa è successo alla Ferrari di Leclerc e le contromisure di Maranello



Un ko inaspettato


In pratica, il talento monegasco viaggiava con solo cinque cilindri invece dei soliti sei nelle fasi finali della gara, con risultati disastrosi e perdendo fino a cinque secondi a giro. Il team principal Mattia Binotto ha spiegato che la perdita del cilindro ha causato il crollo della potenza negli ultimi 13 giri. Leclerc ha poi chiuso al terzo posto alle spalle delle Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas, salvato da una safety car nelle ultime due tornate, dato che questo ha impedito il sorpasso da parte di Max Verstappen sulla sua Red Bull. Al Gran Premio di Cina del 14 aprile a Shanghai, la vettura di Leclerc partir quindi con la stessa unit di trazione.

5 aprile 2019 (modifica il 5 aprile 2019 | 19:00)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *