Eurolega: Milano-Real Madrid 85-91 – Corriere.it


L’Armani esce sconfitta ma non certo ridimensionata dal crash test contro i campioni d’Europa che dovevano misurare la robustezza delle ambizioni biancorosse. Il Real rimonta da -15 e colleziona l’11° successo consecutivo contro l’Olimpia facendola specchiare nei suoi limiti di consistenza lungo i 40’.

Il prologo è un inno all’intensità che incendia i 10mila del Forum: James e Micov mettono alle corde la difesa blanca scrivendo 19 dei loro 41 punti in un 1° quarto chiuso da Milano con 10/18 su azione e +15 di margine (28-13) mentre gli ospiti sbagliano 11 dei primi 15 tiri. Sul palcoscenico salgono seconde linee ma le mareggiate di talento di Randolph (25 punti e 11 rimbalzi alla fine) scalfiscono solo parzialmente il vantaggio interno (50-41 al 20’).L’intervallo è un balsamo per l’aggressività del Real: Tavares domina sui due lati del campo e mette il punto esclamativo su un parziale di 0-11 (57-61) che ribalta il match. Dopo aver sbagliato troppi canestri facili, l’Olimpia nel 4° quarto riaccende la ferocia: Micov firma il nuovo sorpasso (73-72) ma il Real si affida a Campazzo (21 punti) che timbra la tripla decisiva a 79’’ dalla sirena. Finisce 85-91, Milano proverà a riscattare il primo k.o. stagionale già domani sul campo dell’Olympiacos.

17 ottobre 2018 (modifica il 17 ottobre 2018 | 22:54)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *