era rigore per la Juve e manca il rosso –


Primo tempo che ha – positivamente – stupito (come stupisce che sia stato mandato quest’arbitro che solo quest’anno ha debuttato in una fase a gruppi della Champions League, eppure è internazionale dal 2013). Ripresa da dimenticare, con un errore che ha marchiato a fuoco la sfi da della Cruijff Arena: Carlos del Cerro Grande, del collegio di Madrid, 43 anni, promosso élite Uefa lo scorso primo gennaio, non vede (e con lui il collega al VAR Alejandro Hernández) una trattenuta di Tagliafi co (già ammonito) su Bentancur in piena area. Francamente poco spiegabile (lo farà Rosetti nel suo report) il perché di questa decisione.

INDISCUTIBILE – E’ francamente abbastanza netta la trattenuta sulla spalla destra di Tagliafi co su Bentancur: fra l’altro, quest’ultimo non avrebbe avuto motivo di buttarsi, visto che in vantaggio rispetto all’avversario ed ha la possibilità di prendere il pallone. Proprio quest’ultimo aspetto (potenziale possesso palla) avrebbe aperto la discussione: rosso diretto per fallo in chiara occasione o secondo giallo per aver interrotto una promettente azione (poteva segnare, più promettente di così) in area? Il risultato non sarebbe cambiato, Tagliafi co era già ammonito, sarebbe stato espulso comunque.

Bufera social su Ilaria D’Amico per «l’approccio partenopeo»

Ajax-Juve 1-1: Neres risponde a Cristiano Ronaldo

OK ANNULLARE – Corretto annullare la rete di Neres, off side sul passaggio di Tadic. Piuttosto, c’era un fallo (che Del Cerro Grande non vede) di De Jong su Bernardeschi. E a questo punto ci viene il dubbio che nel VAR non avrebbero richiamato neanche questo….

NUMERI – Venticinque falli fi schiati, 5 cartellini gialli (ha una media in campo internazionale di 4,3 ammoniti), buona applicazione del vantaggio prima del provvedimento disciplinare.


https://www.youchannel.org/feed/

Cerchi un autonoleggio ?

Scegli ora: Autonoleggio Economico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *