Eindhoven è capitale della luce –


Installazioni luminose di tutti i tipi e tutte spettacolari, trasformano la città in uno spettacolo unico

Non potrebbe esserci città migliore di questa per ospitare il GLOW festival: Eindhoven è infatti la capitale della luce, della tecnologia e del design. Ogni anno milioni di spettatori passeggiano per le strade del centro per ammirare le installazioni. Il festival presenta un tema diverso ad ogni edizione e quest’anno, in occasione della tredicesima edizione, ci saranno quattro categorie principali (Great Light, New Light, Art Light e Green Light).

Great Light: l’effetto sorpresa – Di questa categoria fanno parte tutte le installazioni più spettacolari, siano per dimensioni che per esperienza, come ad esempio il lavoro del gruppo portoghese Ocubo Creativo, che proietterà immagini e colori sulla facciata della chiesa Catharinakerk grazie alla tecnica del video mapping. Tra le altre installazioni della categoria ci saranno anche le illusioni luminose alla Lichttoren, simbolo della città e del suo retaggio industriale, progettate da Jan Faber e Dirk van Poppel.

New Light, la sperimentazione – Questa categoria comprende progetti in co-produzione tra artisti, partner e studenti. Nuove opere innovative che vengono aggiunte al percorso del GLOW, come il chatbot ‘GLOWIE’, un robot che parla a parole e con la luce, sviluppato appositamente per il festival insieme a Greenhouse Group.

Art Light: l’anima artistica – Rientrano nella categoria le opere di luce che siano allo stesso tempo meravigliose nella loro semplicità e che abbiamo un significato nascosto al di là della semplice estetica. Tra queste installazioni troviamo “Caleidoscope” di Tamara Frank: in un ritmo incalzante, quattro colonne creano un gioco di luci ed ombre dietro al viadotto Fellenoord.

Green Light: l’ambiente – Vi fanno parte i progetti che si concentrano sulla sostenibilità, l’ambiente e la consapevolezza sociale, integrando questi valori nelle installazioni visive.

Philips Stadium light show – Lo stadio Philips, industria che in questa città è nata, è sempre animato durante le partite. Ma cosa succede realmente quando tutto è buio e spento? TWOFIFTYK porta quest’anno uno spettacolo magico mai visto prima, dove lo stadio prende vita in un incontro tra ombra e luce, che è poi anche il tema di GLOW 2018. Uno spettacolo fantasioso in cui tecnica e musica prendono il sopravvento e assumono forme umane.

Informazioni : www.holland.com




https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *