Ecommerce, le undici azioni vincenti secondo Semrush –


SEMrush ecommerce

SEMrush, piattaforma SaaS per la gestione della visibilità online, ha effettuato una ricerca dedicata alla ottimizzazione dei siti di ecommerce.

Per capire come creare e ottimizzare un ecommerce, e aumentare conversioni e vendite, SEMrush è partita dall’analisi dei dati esistenti. Ha raccolto e analizzato i dati di oltre 8.000 siti di ecommerce. Non solo: l’agenzia Hallam ha condiviso approfondimenti dettagliati sulla sua esperienza con i clienti.

SEMrush ha dunque stilato l’elenco delle 11 azioni vincenti per i siti ecommerce, tattiche per un negozio online di grande successo.

Dare priorità al traffico mobile

Il mobile è la principale categoria di dispositivi in quanto a traffico. La ricerca rivela che nel mondo dell’ecommerce il traffico mobile supera generalmente quello desktop. Ciò, a prescindere dal settore o dal Paese in cui hanno origine le ricerche.

Ecco perché è importante investire in un sito completamente responsive e ottimizzato per dispositivi mobili. In modo che possa offrire ai visitatori tutta l’esperienza che otterrebbero sul desktop.

Ottimizzare per il Mobile-First Index

Concentrarsi sugli utenti mobile del sito e-commerce è un’ottima strategia per il 2019. Il traffico da smartphone è in costante crescita, quindi non investirvi potrebbe portare a una grave perdita di clienti. Perciò è importante ottimizzare il sito per l’indicizzazione mobile-first.

Utilizzare le SERP Feature

Le SERP Feature stanno diventando molto importanti. Grazie a esse si possono aumentare parecchio la visibilità, l’autorità e, di conseguenza, le vendite di un ecommerce. Le più comuni in tutto il mondo sono recensioni, site link, caroselli e immagini.

Dalla ricerca si vede che “Recensioni” è la SERP feature più frequente. Di conseguenza, le recensioni sono uno dei mezzi più potenti che si può usare per aumentare le vendite.

Diversificare il profilo Backlink

Presta attenzione al profilo backlink perché Google sta cercando dei segnali della tua credibilità. Se il tuo sito guadagna dei link esterni da domini autorevoli riesci a posizionarti meglio.

Investire in SEO

La SEO è senza dubbio il più importante aspetto nella “vita” di un e-shop. Google non posizionerà mai bene il tuo sito se ha difficoltà a scansionarlo e se non riesce a capirne la struttura. Quindi difficilmente lo proporrà agli utenti.

Implementare AMP sulle pagine chiave

Una versione AMP di un sito ecommerce è più mirata alla velocità piuttosto che a rendere facile la conversione all’utente. Però, grazie al fatto che il tempo di caricamento della pagina diventa più rapido, c’è molta più probabilità che l’utente faccia un acquisto.

Ottimizzae le immagini per la ricerca e le conversioni

È particolarmente complicato che l’utente di un sito ecommerce compri qualcosa online non visualizzando un’immagine di alta qualità. Dunque bisogna per forza ritenere l’ottimizzazione delle immagini come una condizione primaria per le conversioni.

Implementare i dati strutturati

I dati strutturati consentono di comunicare a Google e ai clienti esattamente ciò che vuoi che sappiano sul prodotto e sul sito. Ciò, in un’unica istantanea facile da comprendere per entrambi.

Shopping d’impulso Vs shopping pianificato

Per aumentare le vendite è giusto ottimizzare il sito sia per gli utenti che fanno acquisti pianificati sia per chi compra d’impulso. I trigger emotivi delle campagne pubblicitarie e le informazioni approfondite aumentano la conversione dei siti.

Scegliere i giusti modelli di attribuzione

Un’altra raccomandazione è quella di utilizzare, nelle analisi delle prestazioni del traffico, un modello di attribuzione che supporti più punti di contatto invece di uno solo. Quindi, i modelli lineari o basati sulla posizione potrebbero essere scelte valide.

Trasformare gli eventi globali in vendite

Gli ecommerce hanno l’incredibile opportunità di sfruttare i principali eventi settoriali. Si tratta proprio di essere a conoscenza dei maggiori trend mondiali.

Essere al corrente delle tendenze del mercato, identificare le esigenze delle buyer personas, sapere chi sono i competitor e quali strategie utilizzare per superare i rivali, sono passaggi obbligatori per convertire un e-shop, anche al livello iniziale, in un business vincente.

Maggiori informazioni su SEMrush, e report di settore, sono disponibili sul sito dell’azienda, a questo link.


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *