Donne e lavoro. Accenture, Cameo, Comau: chi assume e punta sul talento femminile


Donne e lavoro. Accenture, Cameo, Comau: chi assume e punta sul talento femminile

Cercano dall’esperto in cybersecurity all’hr, dall’addetto al back office al signal processing designer, dal buyer allo specialista del trade marketing, fino al commerciale in ambito robotica. Ma sono solo alcuni esempi: sono oltre 2000 i posti (e ce ne sono per i cv pi disparati) in queste 10 aziende. Che hanno una caratteristica in comune: puntano (anche) sul talento femminile. Ci sono le posizioni aperte di Accenture, che ha l’obiettivo di raggiungere la parit di genere; di Microsoft Italia, dove la met del leadership team donna; di Cameo e Keyline “impegnate” sulla conciliazione lavoro famiglia. Ma anche del Gruppo Hera, di Comau, Elettronica, Orange1, Siram, Sitindustrie Valvometal. Realt eterogenee, dove per la diversity un valore.

Microsoft

Tutti conoscono Microsoft. Ma non tutti, per, forse sanno che un’ azienda determinata a incrementare l’inserimento di personale femminile, soprattutto per le figure tecniche e specialistiche (l’attenzione alla diversity, non deriva da un tema di equit o di pari opportunit, ma di efficienza del business). E che supporta la carriera “rosa”, con diversi i programmi messi in atto ad hoc. Vale anche nel nostro Paese. Anzi, Microsoft Italia (dove le dipendenti sono il 30% dell’organico) la filiale europea con il numero maggiore di donne al vertice: la met del leadership team donna, amministratore delegato compreso. Ma chi ricerca? Professionisti per accompagnare le organizzazioni e le realt italiane nel loro processo di trasformazione digitale, soprattutto esperti nelle soluzioni cloud, intelligenza artificiale e cybersecurity. Tra Roma e Milano le posizioni aperte riguardano 13 figure. Per info: www.microsoft.com/it-it Gruppo Hera.

Gruppo Hera

Sapete chi c’ al primo posto (a livello globale) tra le multiutility nel “Diversity and Inclusion Index” 2018 di Thomson Reuters? Il Gruppo Hera. E’ una realt italiana, quasi 9.000 persone (poco meno del 25% le donne che salgono al 31% nei ruoli di responsabilit), sedi di lavoro prevalentemente in Emilia Romagna, Marche e Triveneto. Ed un’azienda (www.gruppohera.it) che fa “grandi” assunzioni: oltre 400 nel 2018 a tempo indeterminato e altrettante se ne effettueranno quest’anno. Sono posti per curricula diversi. Saranno inserite figure nell’ambito delle funzioni di staff, come specialisti di normativa in area acquisti e appalti o nel legale, controller in finance ed HR. Ma servono anche rinforzi per marketing, vendita e gestione clienti (area manager, key account manager, addetti back office), operations (ingegneri di processo, capi impianto, figure tecniche) e sistemi informativi (analisti funzionali, sistemisti).

Elettronica

Senza ombra di dubbio Elettronica, azienda romana nel settore Difesa con varie sedi di rappresentanza nel mondo, una realt a netta prevalenza maschile: su 742 dipendenti (in gran parte ingegneri: siamo nell’ipertecnologico segmento della “difesa elettronica”) oltre 600 sono uomini. Per ci sono diverse donne (popolazione in crescita negli ultimi anni) in posizione chiave. A partire dal direttore generale, Domitilla Benigni (la famiglia Benigni azionista di maggioranza). E donne sono anche il corporate chief scientist, il capo della qualit, un capo della produzione (che anche mamma di due figli) e non solo. Al momento l’azienda (http://www.elt-roma.com) ricerca 30 figure tra cui software engineer neolaureati e pi senior, system engineer con esperienza in ambito radar o delle telecomunicazioni, antenna’s e signal processing designer, ingegneri meccanici di processo e nel campo del machine learning.

Accenture

Giovani laureate di tutte le facolt (umanistiche comprese) mandate il cv ad Accenture. La nota societ di consulenza (14mila dipendenti solo nel nostro Paese) prevede oltre 1500 inserimenti in Italia nell’anno fiscale. E molti saranno di sicuro al femminile: la multinazionale si posta l’obiettivo di raggiungere la parit di genere a livello globale entro il 2025 e si impegna ad arrivare gi entro il 2019 oltre il 46%. Ci sono posizioni aperte nelle aree digitali e tecnologiche (come cyber security, e-commerce, mobility, digital marketing) e in tutti i settori di industria (servizi bancari e assicurativi, beni e servizi di consumo, grande distribuzione, automotive, energia, utilities e consulenza). Ma sono benvenute candidature da background accademici diversi: la multinazionale (www.accenture.com) fa grossi investimenti in training e sviluppo professionale per fornire competenze digitali anche a profili provenienti da lauree differenti.

Keyline

Per il 2019 Keyline ricerca sei-sette nuove figure: periti meccanici preferibilmente con esperienza da impiegare in produzione, buyer, un programmatore esperto SAP (meglio se laureato in ingegneria informatica), progettisti e sviluppatori firmware. E’ una piccola metalmeccanica veneta (125 persone), che progetta e produce chiavi e macchine duplicatrici meccaniche ed elettroniche. Un’azienda dove si effettuano turni serali/notturni, per, grazie anche all’attenzione per la conciliazione vita-famiglia vanta una quota femminile passata nel corso degli anni da poco pi del 10% al 40%. E le donne ricoprono tutti i livelli. A partire dall’apice: alla guida dell’impresa c’ Mariacristina Gribaudi, che si alterna ogni sei anni al marito Massimo Bianchi. Ma anche il responsabile delle risorse umane e il presidente del comitato scientifico culturale sono donne. Per informazioni: https://keyline.it/it

Siram

Siram, 2100 persone, si occupa di efficientamento e gestione delle risorse energetiche per imprese e pubblica amministrazione. Fa parte del gruppo francese Veolia ed una realt dove la componente femminile sta crescendo. Oggi il 98% degli operai sono uomini, ma tra i quattro membri del cda uno donna, come pure il 20% del management e il 38% degli impiegati. E c’ una buona “quota rosa” anche nell’ingegneria d’offerta e nell’energy management, che arriva al 70% (capo incluso) nell’ufficio gare. Mentre l’innovation interamente al femminile. Se state cercando lavoro un’azienda da tenere d’occhio (www.siram.it). Quest’anno assumer 300 persone in tutta Italia: ingegneri energetici, elettrici, elettronici, ambientali e meccanici, project e contract manager, contract coordinator, ma anche commerciali, data analysts manutentori elettrici, motoristi, manutentori meccanici, bruciatoristi, frigoristi e altre figure.

Cameo

Sta ricercando sette professional tra ambito marketing, trade marketing e vendite a Desenzano del Garda Cameo, azienda che vanta un buon pacchetto di misure per favorire il work life balance (tra cui orario flessibile e ampio programma di “stewardship” con convenzioni), ma soprattutto la possibilit per le neomamme di estendere il part-time di sei mesi dopo l’allattamento e un progetto “Welcome back” di inserimento post-maternit. Le posizioni aperte sono rivolte a tutti senza distinzioni. “L’azienda tratta e valorizza il talento valutando la persona a prescindere dal genere e da qualsivoglia diversit” sottolineano dall’interno. Numeri alla mano sono donne il 45% dei dipendenti in italia (345) il 40% dei manager e il 31% dei dirigenti. Se volete candidarvi per le posizioni aperte servono lauree in ambito economico, marketing o comunicazione e almeno 3-4 anni di esperienza. Per info: www.cameo.it.

Orange1

“Nella parte impiegatizia e in ruoli di responsabilit la presenza femminile sta aumentando di mese in mese” raccontano da Orange1, gruppo elettromeccanico di Arsi, nel Bellunese. E’ una realt internazionale (1600 dipendenti a livello globale, 900 in Italia), che progetta e produce motori elettrici, pressofusione in alluminio e torneria di precisione. Attivit non proprio al femminile, insomma, ma gi oggi la componente rosa occupa diverse posizioni strategiche: donna il presidente cda Orange1 Electric Motors, e ci sono anche delle purchasing manager, operation manager, account manager e quality manager, per fare qualche esempio. Sul fronte del lavoro, il gruppo (www.orange1.eu) sempre alla ricerca di qualche talento a seconda delle necessit delle diverse aziende. Al momento seleziona in Italia cinque ingegneri tra junior e senior e sei-sette operai specializzati per la produzione. Comau

Comau

Puntate al mondo dell’automazione industriale? La superinnovativa Comau (9000 persone nel mondo, 1200 in Italia) nel corso dell’anno inserir ingegneri biomedici specializzati in wearable robots, ingegneri per i processi produttivi delle vetture elettriche e per il digital manufacturing e profili commerciali nell’ambito della robotica e dell’education. Posti che andranno al candidato pi adeguato: giovani donne ingegnere stanno entrando e crescendo nell’azienda torinese, anche nei “punti” pi innovativi. Basti dire che l’head of solutions development all’interno della digital initiatives platform una giovane sulla trentina e una sua coetanea un product manager dell’esoscheletro MATE (si parla di tecnologie indossabili). All’estero le posizioni aperte sono 12: project manager, application e software engineers negli Usa; sales account in Francia e UK (dove saranno inseriti anche due logistic engineers). Info: www.comau.com Sitindustrie

Valvometal

Nella bassa Valsesia c’ una piccola realt, Sitindustrie Valvometal, che produce valvole industriali tailor-made per impianti energetici petroliferi e gasdotti. I suoi clienti sono soprattutto all’estero: Europa, Medio ed Estremo Oriente. E’ un’impresa famigliare (www.sitindustrievalvometal.com) con sede operativa a Valduggia (Vercelli) e uffici a Castano Primo (Milano), che ha 35 dipendenti, tutti assunti a tempo indeterminato. Quattro su cinque sono uomini: un settore prettamente maschile. Ma da febbraio ha alla guida una giovane donna, Parvin Afsar, 33 anni, ingegnere industriale, la nuova general manager dell’azienda (di cui detiene anche le quote di maggioranza). E ha dato il via alle nuove ricerche di personale dicendo “Vorrei ricevere pi candidature da parte di donne”. Al momento ci sono tre posizioni aperte: in amministrazione (contabilit); qualit (gestione delle certificazioni) e nel commerciale (tecnico-commerciale 3/5 anni di esperienza nel settore).


http://xml2.corriereobjects.it/rss/economia.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *