Dickinsonia, l’animale più antico del mondo ha 558 milioni di anni


L’animale pi antico del mondo, almeno tra quelli scoperti sinora, si chiama Dickinsonia, ma non ha a che fare con la scrittrice statunitense. Questo essere sarebbe vissuto 558 milioni di anni fa: dalla forma ovale e schiacciata, simile a quello di una medusa, era diviso in segmenti. I campioni fossili che provano l’esistenza dell’essere vivente in un passato cos lontano sono noti agli scienziati da molto tempo, tuttavia solo di recente sono state rinvenute delle molecole di colesterolo in uno di essi. Alcuni esperti ritenevano che la creatura non fosse catalogabile come animale e che rappresentasse, invece, un regno estinto. Ma la scoperta del team coordinato da alcuni paleontologi australiani ha messo un punto nella discussione.

Non semplice trovare i fossili

La ricerca, condotta dall’Accademia Russa delle Scienze, dall’Universit Nazionale Australiana (ANU), dall’Universit di Brema, in Germania, e dall’Istituto Max Planck di Biochimica, stata pubblicata sulla rivista Science. Le molecole di colesterolo presenti nei fossili rinvenuti provano che questi animali erano molto diffusi 558 milioni di anni, molto prima di quel che altri studi avevano stimato, afferma Jochen Brocks, professore associato presso l’Universit Nazionale Australiana di Canberra. La scoperta ha finalmente permesso di risolvere un mistero della paleontologia. stato Ilya Bobrovskiy, dell’Universit Nazionale australiana, il membro del team di scienziati che ha estratto e analizzato il materiale organico presente all’interno del fossile. Ha scoperto che i campioni di Dickinsonia contengono livelli elevati di molecole di colesterolo (fino al 93 per cento) rispetto ai sedimenti presenti nell’area del Mar Bianco dove lo studioso si recato per svolgere le analisi. Non stato semplice trovare dei fossili di Dickinsonia che avessero trattenuto il materiale organico, ha spiegato, dato che molte rocce sono state esposte per lungo tempo a temperature elevate, a una forte pressione e all’azione degli agenti erosivi.

21 settembre 2018 (modifica il 21 settembre 2018 | 16:57)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/scienze.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *