Di Francesco: «Col Sassuolo la Roma non può più sbagliare, siamo in ritardo»


«Il Sassuolo per me è stato un grande trampolino di lancio, con loro ho fatto un grande percorso e ora noto con piacere che stanno tornando a essere una squadra che diverte. Mio figlio Federico? È cresciuto tantissimo». Così Eusebio Di Francesco parla, a Sky sport, della squadra dove è cresciuto come allenatore e che domani all’Olimpico ritroverà di fronte.

Per la Roma sarà vietato sbagliare. «Dobbiamo recuperare punti sull’obiettivo minimo – aggiunge -. La qualificazione alla prossima Champions: il fatto che ci siano tante squadre in lizza può essere un vantaggio, ma noi siamo in ritardo rispetto alle aspettative, per i tanti punti persi: questa è un’occasione da non sbagliare; dobbiamo cercare di portare a casa i tre punti. Anche a Parma, nella sfida successiva sarà vietato sbagliare, in questo momento si deve sbagliare meno possibile».

Tante le voci intorno a Di Francesco: si parla addirittura di esonero, nel caso in cui fallisse i due appuntamenti natalizi di campionato: «Il fatto di essere in discussione è una pressione che deve darci grandissime motivazioni; è il nostro lavoro, è ovvio che quando i risultati non arrivano dobbiamo capire cosa c’è che non va e cercare di interpretare al meglio le soluzioni». «Io sono qui per questo e per proporre delle soluzioni, ma anche per trovare i punti necessari per migliorare la classifica», conclude. Ma all’origine dei risultati non soddisfacenti c’è stato, secondo molti, anche il mercato, con parte della rosa semifinalista di Champions ceduta durante l’estate: Alisson, partito per Liverpool (dove già era andato Salah l’anno prima) per obblighi di cassa, Nainggolan, Strootman tra gli altri.

E adesso, dall’Inghilterra – proprio da Liverpool, ma fronte Everton – arriva una nuova minaccia: la possibilità della partenza di Edin Dzeko. Il 32enne bosniaco conosce bene il campionato inglese, che lo ha visto protagonista per quattro stagioni con il Manchester City. Nei prossimi giorni potrebbero essere avviati i contatti con i giallorossi.

Intanto, difficilmente Dzeko partirà titolare contro il Sassuolo: «È stato un rischio metterlo in campo anche solo per un quarto d’ora a Torino – spiega Di Francesco -, perché aveva fatto un solo allenamento e non a campo aperto. Però abbiamo bisogno del suo apporto, anche a partita in corso. Valuterò le sue condizioni e gli parlerò per capire le sue sensazioni».

25 dicembre 2018 (modifica il 25 dicembre 2018 | 16:28)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *