Debito/Pil, il rapporto continua a crescere: nel 2018 sale al 132,2%


La Banca d’Italia ha aggiornato, con una revisione al rialzo, le stime sul rapporto debito/Pil nel 2018 portandole al 132,2% (132,1% la precedente stima dell’Istat). Si tratta di un deciso aumento rispetto al 131,4% del 2017 (dato anche in questo caso rivisto al rialzo di un decimo di punto). L’aggiornamento dovuto alla modifica del perimetro della pubblica amministrazione, con l’ingresso di 10 nuovi enti, , da Rfi a Invitalia.

Nel dettaglio, il debito delle Amministrazioni pubbliche al 31 dicembre del 2018, a seguito delle revisioni, ammonta a 2.322 miliardi, pari al 132,2% del Pil; alla fine del 2017 il debito risultava pari a 2.269 miliardi (131,4% del Pil). Banca d’Italia fornisce stime aggiornate del debito delle Amministrazioni pubbliche per gli anni 2015-18, in occasione della Notifica trasmessa alla Commissione europea nell’ambito della Procedura per i disavanzi eccessivi. Rispetto ai dati diffusi lo scorso 15 marzo, precisa una nota, il debito stato rivisto al rialzo di 0,8 miliardi nel 2016, 5,5 miliardi nel 2017 e 5,3 miliardi nel 2018. Le revisioni riflettono principalmente l’ampliamento del perimetro delle Amministrazioni pubbliche definito dall’Istat in accordo con l’Eurostat.


http://xml2.corriereobjects.it/rss/economia.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *