Da Insigne a Icardi, da Dybala a Chiesa: ecco i giocatori-simbolo che a giugno potrebbero lasciare


Ci fu un tempo, nemmeno troppo remoto, in cui erano i simboli della squadra. Capitani come Icardi, talenti dal futuro splendente come Dybala, vessilli di una citt come Insigne, luce in mezzo al buio come Suso, campioni difficile da trattenere in piazze dagli orizzonti non sconfinati come Chiesa e Milinkovic Savic.

Insigne

Il fil rouge che accomuna questo plotone di fenomeni veri o presunti il futuro incerto. Tutti per motivi diversi fra due mesi potrebbero vestire un’altra maglia. Il caso pi d’attualit riguarda lo scugnizzo di Napoli, l’ultimo giocatore di cui De Laurentiis si priverebbe perch figlio della citt. In un’intervista al Corriere dello Sport il giocatore stato sibillino. Non ho scelto Raiola come procuratore per andare via da Napoli ma so che nella carriera ci si pu trovare di fronte a un’offerta irrinunciabile. Insomma non proprio un giuramento di fedelt eterna ai partenopei nonostante sia legato a Napoli da un contratto fino al 2022 da 4,5 milioni a stagione. ADL se ne priverebbe solo per un’offerta di 100 milioni, soldi che pochi in Europa possono permettersi.

Icardi

Domani con l’Atalanta Icardi sar ancora titolare fra Politano e Perisic, in assenza di Lautaro che contro il Frosinone si riprender il posto. Per il momento con l’Inter stata siglata una tregua, dettata dalla necessit di arrivare in Champions. Poi in estate sar addio: se Mauro continuer a segnare come ha fatto mercoled a Genova i potenziali compratori ventilati da Wanda potranno farsi vivi. Per ora nessuna offerta arrivata.

Dybala

Chiss se si potr effettuare il famoso scambio con Dybala, non proprio protagonista nel quinto scudetto di Allegri. Il nodo legato al conguaglio che ogni club, fra Juve e Inter, pretende. Da un lato vero che il 9 argentino con la sit com dell’ultimo mese e mezzo si svalutato ma, fanno notare dalla Pinetina, non che la quotazione di Dybala nel frattempo si impennata. Vedremo.

Suso

Il Milan, alle prese con i vincoli del Fair Play Finanziario, e a maggior ragione se non centrer sciaguratamente l’obiettivo della Champions dovr sacrificare qualche elemento della rosa per effettuare plusvalenze. Almeno uno fra Suso, Kessie e Calhanoglu partir. Lo spagnolo, nonostante mesi di colloqui per rinnovare il contratto e alzare la clausola da 40 milioni, non ha trovato un’intesa con i rossoneri. Nello stesso ruolo il club sta trattando il 23enne Everton del Gremio. Futuro in rossonero? Sono molto contento del loro interesse – le sue recenti dichiarazioni in conferenza stampa -. Il Milan una squadra enorme. Vediamo come andr a finire. Scherzo spesso con Paquet: se tutto va come deve andare, possiamo diventare compagni di squadra”.

Chiesa

Chiesa sar uno dei protagonisti della prossima finestra di mercato. Sa che per la sua carriera l’addio a Firenze sar doloroso ma necessario. Tante squadre si sono messe in fila per accaparrarsene le prestazioni, dalle milanesi al Napoli. Ma la Juventus l’unica che pu fornire garanzie di successo immediato. Di certo il fenomeno della Viola, accompagnato nelle consultazioni dal babbo Enrico, chieder ai futuri campioni d’Italia rassicurazioni tecniche. Volendo continuare a vestire un ruolo centrale in azzurro, non intende trascorrere una stagione di apprendistato in panchina.

Dzeko e Milinkovic Savic

Nella Capitale due simboli potrebbero salutare. Da un lato c’ Dzeko, 33 anni, da 4 a Roma, con la sensazione di aver completato un percorso. L’Inter lo lusinga, in passato ha avuto offerte dalla Premier e dalla Cina. Milinkovic Savic al contrario il volto fresco della Lazio, che ancora non ha perso le speranze di accomodarsi nel salotto europeo. Lo scorso anno al penultimo giorno di mercato Lotito rifiut una mega offerta del Milan per una promessa fatta a Simone Inzaghi, salvo pentirsene mesi dopo. Fra due mesi sul Sergente sar derby Milan-Inter ma i rossoneri con il presidente dei biancocelesti hanno un discorso aperto. Quindi partono in pole.

6 aprile 2019 (modifica il 6 aprile 2019 | 12:02)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *