Cortina 2021, il Mondiale che sogna di essere un antipasto di Olimpiade


Undici giorni di gare maschili e femminili di discesa, super G, gigante, slalom e, per la prima volta, di parallelo individuale, che porteranno a Cortina oltre 600 atleti da 70 nazioni, pronti ad aggiudicarsi gli 11 titoli mondiali in palio. Sono i numeri dei Campionati del Mondo di Sci Alpino 2021 che si svolgeranno a Cortina d’Ampezzo dall’8 al 21 febbraio 2021. L’evento, a cui sono attese 6.000 persone tra addetti ai lavori, volontari, tecnici, preparatori atletici, skimen e dirigenti e 150 mila spettatori presenti, è stato presentato a Milano nel corso di un incontro alla Triennale, a cui hanno partecipato i sindaci di Milano e Cortina, Giuseppe Sala e Gianpiero Ghedina, le due città che corrono in tandem per la candidatura ad ospitare i Giochi invernali del 2026.

I Campionati del Mondo di Sci Alpino 2021 sono organizzati dalla Fondazione Cortina 2021, organismo presieduto da Alessandro Benetton, che ha sottolineato come questo evento sportivo sarà «un’occasione per Cortina, la Regione, il territorio e forse per tutta l’Italia. Abbiamo provato ad impostare un lavoro basato sulla sostenibilità, sui giovani, sul futuro e sul coinvolgimento da parte del territorio». Cortina guarda a questi Mondiali «per il rilancio del suo territorio — ha concluso il sindaco — e come una prova generale alle Olimpiadi invernali del 2026», se l’Italia se le aggiudicherà.

15 novembre 2018 (modifica il 15 novembre 2018 | 22:12)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *