Con il cloud Sorgenia punta a un milione di clienti –


Assieme a Microsoft, Accenture e Avanade, Sorgenia ha dato vita a un progetto di trasformazione digitale totale basato su cloud, che serve a migliorare il servizio ai suoi 300.000 clienti e che deve essere funzionale al raggiungimento del milione di clienti in cinque anni.

A partire dal 2017 Sorgenia ha iniziato a migrare i propri processi mission-critical su cloud per far fronte alle nuove sfide di business.

L’evoluzione del mercato dell’energia impone infatti alle aziende del settore di intercettare e decodificare rapidamente le esigenze dei clienti.

Per farlo l’utility ha scelto di puntare solamente su canali digitali e ora ha deciso di passare al cloud.

Il nuovo ambiente cloud di Sorgenia garantisce scalabilità per gestire al meglio il piano di sviluppo della utility, che come detto ha l’obiettivo di arrivare a un 1 milione di clienti entro 5 anni.

Il cloud sta già abilitando una gestione più semplice e flessibile dei processi di acquisizione di nuovi clienti, rendendo il servizio più rapido ed efficace.

Per progettare e gestire il passaggio totale al cloud Sorgenia ha chiesto le competenze di Accenture, con il supporto di Avanade.

Il passaggio al cloud include la migrazione sulla piattaforma cloud Azure di Microsoft dei sistemi IT e delle business application per le funzioni di finanza, contabilità, misurazione del consumo energetico, fatturazione, gestione del credito e delle relazioni con i clienti.

Simone Lo Nostro, direttore mercato e Ict di Sorgenia

Le soluzioni cloud di Microsoft sono state adottate in modo trasversale in azienda, per innovare attraverso progetti strategici le aree di Customer Relationship Management con la piattaforma Dynamics 365, smartworking e Big Data, con funzionalità in linea con il GDPR.

In futuro il progetto Big Data evolverà ulteriormente integrando anche funzionalità di intelligenza artificiale per dare comunicazioni e servizi più personalizzati.

Il nuovo ambiente IT “fully on cloud” consente a Sorgenia di ridurre il tempo necessario per l’operatività del 15-20% e di analizzare meglio i dati trasversali all’organizzazione, ottenendo insight strategici per cogliere le nuove opportunità del mercato.

Ciò consente all’utility di sviluppare servizi nuovi su misura, garantendo la customer experience e benefici in termini di costi.

Come ha dichiarato in una nota il Direttore Mercato e ICT di Sorgenia, Simone Lo Nostro, “Il mercato ci impone di arrivare primi nell’ideazione di nuovi progetti e di nuove modalità per offrire un servizio reputato dalla maggior parte delle persone come una commodity. Tutto allora si gioca su innovazione e personalizzazione; le soluzioni che abbiamo adottato ci consentono di essere più rapidi e innovativi nei servizi da proporre ai clienti e di gestirli con efficacia ancora maggiore“.


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *