Chevrolet: ecco il Silverado-Lego – Corriere.it


Il Silverado è un pick-up enorme, alto un metro e 80 centimetri, lungo sei metri e largo 2 metri e quaranta centimetri. E il bello è che è tutto di Lego. Dopo la Bugatti, con la Chiron, è ora la volta della Chevrolet. Stessa sfida: replicare in scala 1:1 un veicolo della gamma utilizzando i mattoncini dell’azienda danese. Il marchio della galassia General Motors ha puntato sul pick-up full size della sua gamma, nato nel 1998 e derivato dal Gmc Sierra, in servizio dal 1975.

Anziché il motore, in questo caso sono i numeri a fare rumore. La costruzione del Silverado-Lego ha impegnato 18 esperti nell’assemblaggio dei mattoncini (334.544 i pezzi impiegati), tutti studenti, per oltre duemila ore di lavoro. Senza contare le ore investite nello studio del progetto. Il risultato è una copia perfetta, a grandezza naturale, del nuovo Silverado 1500 LT Trail Boss. L’opera pesa 1.500 chilogrammi. 

A differenza della dinamica Chiron-Lego (è dotata di un motore elettrico che spinge la supercar-giocattolo fino a 30 km/h), svelata a Monza l’agosto scorso, il Silverado-Lego è statico. L’operazione ha una finalità promozionale: Chevrolet è partner di Warner nel lancio di The Lego Movie 2 – Una nuova avventura (sequel del film del 2014 The Lego Movie), distribuito nelle sale italiane dal 21 febbraio. Terminato questo periodo, il Silverado-giocattolo farà bella mostra di sé in manifestazioni e fiere. Agli amanti del Lego farà piacere apprendere che il pezzo più usato è proprio il classico mattoncino 2×8 rosso presente anche in molte case italiane.

22 gennaio 2019 (modifica il 22 gennaio 2019 | 16:25)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/motori.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *