Champions League, il Cska crolla in casa. Roma agli ottavi –


ROMA – Come consuetudine, la Champions League offre due gare in perfetto orario da aperitivo, prima del piatto forte di serata. Per la quinta e penultima giornata della fase a gironi, nello specifico, si sfidano Aek Atene-Ajax Cska Mosca-Viktoria Plzen: è proprio quest’ultimo il match che catalizza le attenzioni principali, essendo valido per il raggruppamento G, quello in cui è inserita la Roma: i giallorossi, in virtù della sconfitta interna dei russi, si qualifica agli ottavi di finale della massima kermesse europea prima ancora di scendere in campo all’Olimpico contro il Real Madrid. Gli olandesi, invece, hanno la meglio dei greci grazie ad una doppietta di Tadic.

CSKA MOSCA-VIKTORIA PLZEN 1-2
Il tabellino della partita
Il Cska ha bisogno di una vittoria per continuare a sperare nella qualificazione ed il calcio di rigore procurato da Schennikov e trasformato da Vlasic dopo appena dieci minuti sembra voler assecondare, almeno per altre due settimane, il sogno moscovita. Al Luzhniki Stadium nevica copiosamente, ma il manto erboso resiste alla fitta mole di fiocchi, permettendo il regolare scorrimento del pallone e non alterando la fluidità del gioco. Tre quarti di primo tempo sono un totale monologo dei padroni di casa ed il risultato sembra in cassaforte. Poi, di colpo, il Viktoria Plzen si sveglia, inizia a mettere il naso con una certa insistenza nella metà campo avversaria e si conquista l’occasione più ghiotta, un tiro dagli undici metri a 60 secondi dal 45′, sul quale però Prochazka si lascia ipnotizzare da Akinfeev. Il centrocampista slovacco, tuttavia, si fa perdonare già al 56′, con un destro a giro di pregevole fattura. Il Cska inizia ad attaccare rabbiosamente a testa bassa, sfiorando immediatamente il nuovo sorpasso, ma la difesa del Plzen, in qualche modo resiste. La pressione russa aumenta progressivamente con lo scorrere del tempo, con la fatale conseguenza di sbilanciarsi pericolosamente. Il Viktoria inizia così a intravedere le possibilità di uno scacco matto nell’ex capitale dell’Unione Sovietica, che prende forma all’81’, quando Hrosovsky mette in mezzo una palla sulla quale è vincente la deviazione aerea di Hejda. Al Cska bastava un punto per la matematica qualificazione in Europa League, ora si vedono agganciati dalla formazione ceca a quota 4 punti. A distanza, Roma e Real Madrid sorridono e ringraziano: agli ottavi prima ancora di giocare, la posta in palio all’Olimpico è per il primo posto nel girone.

AEK ATENE-AJAX 0-2
Il tabellino della partita
Stacca il pass per gli ottavi di finale l’Ajax grazie al 2-0 con cui condannano l’Aek Atene ad una seconda metà di stagione senza Europa: ultimi a zero punti, i greci non possono più raggiungere il Benfica al terzo posto. Nel primo tempo, il più pericoloso è l’uomo-mercato de Light, che si traveste da punta in tre occasioni, senza fortuna. I Lancieri ci provano anche con Neres Schone, i padroni di casa rispondono con Livaja Ponce, ma il primo tempo rimane inchiodato sullo 0-0. Nella ripresa, si mette in proprio Tadic e fa tutto in quattro minuti: al 68′ trasforma il calcio di rigore assegnato dall’arbitro Oliver per un tocco di mano di Livaja, poi, al 72′, servito da Huntelaar, batte Barkas con un preciso sinistro. In attesa del Bayern Monaco, Ajax in testa alla classifica del girone E.


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *