Calendario di A 2019-2020: scontro tra Lega e Figc. Gravina: «Problemi se il campionato finisce il 24 maggio»


C’ tensione tra la Lega di Milano e la Federcalcio. Il tema, scottante, sono le date della prossima stagione che avranno un impatto significativo sugli Europei 2020. In via Rosellini hanno deciso cheil prossimo campionato partir nel week end del 24-25 agosto e finir il 24 maggio, a diciannove giorni dall’inaugurazione della rassegna continentale, il 12 giugno all’Olimpico di Roma. Una scelta che la Figc, per bocca per del suo presidente Gabriele Gravina, ha subito contestato. Abbiamo appreso che il prossimo campionato finir il 24 maggio. Non abbiamo avuto modo di confrontarci con la Lega, ma lo faremo e sono convinto che troveremo un punto d’incontro perch ci sono condizioni oggettive che creano qualche piccolo disagio con questa data. Vedremo cosa succeder. In teoria tocca alla Federazione dare l’ok. Ma la Confindustria del pallone che cura l’organizzazione del campionato.

Inizio ritardato

L’idea di partire in ritardo nasce dai presidenti, gli stessi che hanno scelto di bocciare il boxing day. La giustificazione semplice: allinearsi con i grandi tornei stranieri. Anche in Spagna e Francia i campionati finiscono il 24 maggio. Senza contare che la finale della Champions 2020 in calendario il 30 maggio. Vedremo. Di sicuro, dopo mesi in cui i rapporti erano buonissimi, adesso c’ una criticit da risolvere. Euro 2020 rappresenta il riscatto per la nostra Nazionale, che non si qualificata per il Mondiale russo e la Federazione spera di poter dare a Mancini qualche giorno in pi per la preparazione. Ma il problema anche con l’Uefa che per l’evento vuole lo stadio il 18 maggio. Lo avrebbero voluto anche prima per siamo riusciti a trattare, spiega lo stesso Gravina. La Lega ha fatto la sua scelta, ma sollecitiamo una riflessione per esigenze che non riguardano soltanto la nostra Nazionale.

2 aprile 2019 (modifica il 2 aprile 2019 | 16:14)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *