Cagliari-Fiorentina 2-1: Joao Pedro e Ceppitelli spengono i sogni d’Europa viola


Cagliari da applausi, la Fiorentina inciampa alla Sardegna Arena. Nell’anticipo della ventottesima giornata di Serie A arriva un successo di fondamentale importanza per la formazione rossoblu’ che batte la viola per 2-1 grazie ai gol di Joao Pedro e Ceppitelli. Terza vittoria di fila tra le mura amiche e vantaggio di nove punti sulla zona retrocessione: troppo Cagliari per una Fiorentina completamente fuori dal match e incapace di reagire nei momenti di difficoltà.

Classico schieramento 4-3-1-2 della formazione padrona di casa con Barella dietro le due punte Joao Pedro e Pavoletti, in difesa sulle fasce Cacciatore (all’esordio) e Lykogiannis con Srna in panchina. Tante assenze, invece, tra le fila della viola: modulo 4-3-3 con Norgaard a centrocampo, tridente offensivo composto da Chiesa, Muriel e Gerson. Il match si accende dopo soli tre minuti con la Fiorentina che pasticcia sul rinvio dal fondo: retropassaggio errato, Terracciano scivola e Joao Pedro segna ma l’azione è irregolare per l’invasione in area di Pavoletti.

Gli ospiti giocano la palla con maggiore convinzione ma sono i rossoblu’ a creare le migliori occasioni da gol. Al 26’ Cacciatore prova una botta col mancino da fuori area, tiro neutralizzato da Terracciano. Poi al 32’ è Pavoletti a provare il tiro dal limite ma la palla termina di poco out. Sul finale di frazione squillo viola con il cross di Biraghi che pesca Mirallas, deviazione al volo e splendida parata d’istinto di Cragno. Dopo sette minuti dal via della seconda frazione il Cagliari trova il vantaggio grazie al cross di Cacciatore sul quale Joao Pedro beffa Milenkovic e in tuffo mette dentro col piede. Passano due minuti e la Sardegna Arena esplode per una clamorosa rete di Cigarini che su calcio di punizione da centrocampo buca Terracciano: ma l’esultanza del popolo rossoblu’ viene smorzata da Doveri che annulla il tutto poiché il tiro avrebbe dovuto essere «a 2». Il gol del definitivo 2-0 arriva su calcio di punizione di Lykogiannis, calibrato perfettamente per la deviazione aerea di Ceppitelli.

Esultanza ed euforia dei ragazzi di Maran che sfiorano il tris con la traversa di Joao Pedro ma subiscono il 2-1 sul finale di match grazie al gol di Chiesa. Ciò non basta per la tentata rimonta della viola con il Cagliari che al 94’ esulta con tutta la Sardegna Arena mentre per la Fiorentina rimane soltanto il rammarico di non aver reagito in tempo.

15 marzo 2019 (modifica il 15 marzo 2019 | 22:33)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *