Cagliari-Empoli 2-2, Farias in extremis salva i sardi


Cagliari ed Empoli hanno pareggiato, per 2-2, il primo posticipo della 20 giornata della serie A. Alla Sardegna Arena, dopo il vantaggio della squadra di casa, firmato del solito Pavoletti, hanno ribaltato la situazione nella ripresa gli ospiti, grazie alle reti di Di Lorenzo e Zajc. Poi, nel recupero, Farias ha fissato lo score sul 2-2

Non hanno convinto gli isolani, compatti ma anche disordinati, che si sono portati a quota 21 in classifica, in una zona relativamente tranquilla; bene i toscani, seppur largamente rimaneggiati, passati ora a 17 punti, con tre lunghezze di vantaggio sulla terzultima, ovvero il Bologna di Pippo Inzaghi. Nei team sardo, orfano dello squalificato Ceppitelli e degli indisponibili Klavan, Cerri e Castro, Rolando Maran, affidandosi al consueto schema 4-3-1-2, ha buttato subito nella mischia il neo acquisto Birsa, posizionato alle spalle del duo offensivo composto da Pavoletti e Joao Pedro. Davanti a Cragno invece spazio a Srna, Romagna, Pisacane e Padoin; con Ionita, Cigarini e Barella nella zona nevralgica. Nel finale in campo Farias, oggi in versione salvatore della patria.

Sul fronte degli ospiti, privi degli squalificati Krunic e Bennacer e degli infortunati Polvani, Antonelli, La Gumina e Capezzi, Beppe Iachini ha dovuto reiventare la squadra, optando per un inedito 3-5-1-1. In scena in avvio Veseli, Silvestre e Rasmussen, a protezione di Provedel; Di Lorenzo, Acquah, Brighi (inossidabile ma lento), Traore’ e Pasqual, posizionati lungo la linea mediana; con Zajc a sostegno dell’unica punta Caputo. Nella ripresa dentro il turco Ucan e l’attaccante Rodriguez, che hanno garantito maggiore vivacit agli azzurri.

La prima vera occasione del match, al 16’, targata Pavoletti. Il centravanti dei sardi ha vinto un bel contrasto aereo con Silvestre ma con la seguente acrobazia al volo ha spedito la sfera di molto sopra la traversa da buona posizione. La risposta degli ospiti giunta al 24’ ma la conclusione in sforbiciata di Zajc terminata di poco al lato. Poi, intorno alla mezzora, su cross di Srna, Ionita ha sfiorato il gol con un bel colpo di testa in tuffo.

Il gol dell’illusione dei sardi arrivato al 36’: su traversone dalla trequarti di Ionita, Pavoletti ha surclassato in elevazione Di Lorenzo e ha insaccato la sfera alle spalle di Provedel con un chirurgico colpo di testa.

Nella ripresa poche emozioni fino al gol del pareggio. Minuto 25’: cross da sinistra e Pasqual e tap-in vincente al volo di Di Lorenzo (alla prima rete in serie A). Qui la gara ha cambiato volto e nel giro di pochi minuti (al 36’) gli azzurri hanno ribaltato tutto: Zajc entrato in area indisturbato e ha trafitto l’incolpevole Cragno. Mentre l’Empoli si preparava a festeggiare, su un lancio lunghissimo, Veseli si addormentato e Farias ne ha approfittato al meglio, colpendo Provedel e fissando il punteggio sul 2-2. Fischi evitati per i sardi; tante recriminazioni per i toscani.

20 gennaio 2019 (modifica il 20 gennaio 2019 | 20:02)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *