Briatore: «Su questa Ferrari Alonso avrebbe vinto il Mondiale»


Sono arrivati tutti per la festa di saluto a Fernando Alonso. Video, ricordi e sorprese per uno dei più grandi piloti della F1 moderna. Flavio Briatore che lo ha guidato alla conquista dei due Mondiali con la Renault e continua a essergli vicino promette: «Non è un addio, ma un arrivederci. Si è preso uno stacco per disintossicarsi dopo stagioni difficili. E’ capitato ad altri grandi campioni, come Prost e Schumacher. Anche a Senna».

Quindi lo rivedremo, sa già dove?
«Per ora si è preso un anno sabbatico. Non escludo che lo rivedremo, il problema è che questa F1 offre solo due possibilità: o vai alla Mercedes o alla Ferrari, altrimenti finisci quarto o sesto. Nei prossimi mesi vedremo che succede».

Ma è ancora competitivo Fernando?
«Sì, insieme a Hamilton è il più forte. Prima o poi si renderanno conto che per competere servono due piloti forti in una squadra, per lottare nel campionato costruttori. Fernando è rimasto alla McLaren, la macchina ha avuto una crescita ridicola. Ha lottato per il decimo posto quando andava bene. E’ una persona tenace e umile, ed è una delle poche star riconoscibili. Se togli la tuta a questi ragazzi nessuno sa chi siano, al massimo conoscono Hamilton, Vettel e Raikkonen. E’ tutto diverso, ai nostri tempi i piloti erano gladiatori».

Lo ha paragonato a Ronaldo
«Sì, la F1 che lo perde è come il Real che si priva di Cristiano Ronaldo».

C’è qualcuno che oggi le ricorda Fernando per come guida?
«Max Verstappen, per la grinta».

24 novembre 2018 (modifica il 24 novembre 2018 | 23:01)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *