Bologna-Chievo 3-0, Pulgar con un doppio rigore punisce i gialloblù in 3′


Tre passi verso la salvezza. Il Bologna batte il Chievo per 3-0 al Dall’Ara e lascia la zona retrocessione. Trenta punti per i rossoblu’ che, grazie a due rigori messi a segno da Pulgar e al gol di Dijks, superano il test casalingo contro l’ultima forza del campionato e inguaiano l’Empoli con i toscani scivolati in diciottesima posizione a -2. Una vittoria di fondamentale importanza per la classifica e per l’umore di un Bologna ora padrone del proprio destino a sole sette giornate dalla fine. Alla ricerca dei tre punti Mihajlovic presenta una squadra a trazione anteriore con Orsolini, Soriano e Sansone a supporto di Palacio. Di Carlo, invece, risponde con il giovanissimo Vignato nel tridente d’attacco composto da Leris e Stepinski. Partenza sprint dei rossoblu’ che al nono minuto trovano la rete del vantaggio, successivamente annullata dal Var. Soriano serve Orsolini che taglia in due la difesa e supera Sorrentino con lo scavetto.

Depaoli salva sulla linea ma lo stesso Orsolini da due passi ribadisce in rete: gioia però cancellata dal controllo Var che ravvisa una posizione di fuorigioco dell’attaccante dell’U21 al momento del passaggio di Soriano. Sorrentino si supera al 23′ con una bella respinta su un tiro da distanza ravvicinata di Palacio. È ancora il Bologna ad attaccare nel secondo tempo con Sansone che al 54′ mette in difficoltà il portiere ospite, sulla respinta però Palacio non trova la deviazione vincente. Sei minuti più tardi il Chievo mette paura al Bologna con un tiro dalla lunga distanza di Diousse deviato da Bani, tocco debole parato facilmente da Skorupski. Svolta della partita al 64′ quando Soriano con un gran numero salta Barba e Andreolli forzando i due difensori a commettere fallo in area di rigore. Penalty concesso ai rossoblu’ e realizzato da Pulgar con Sorrentino che indovina l’angolo ma non riesce a smanacciare.

Passano tre minuti ed è Barba a regalare un altro rigore al Bologna per un fallo da dietro ai danni di Sansone. Sul dischetto si presenta nuovamente Pulgar che con grande freddezza spiazza il portiere e sigla il 2-0. Dopo il raddoppio i rossoblu’ si limitano a gestire il possesso palla mentre il Chievo finisce l’incontro in 10 uomini a causa dell’espulsione di Bani per somma di ammonizioni. Il tris arriva nel finale di gara con l’inserimento in area di Dijks che dalla sinistra batte Sorrentino sul primo palo. Mihajlovic può sorridere, ora è l’Empoli a rischiare la Serie B.

8 aprile 2019 (modifica il 8 aprile 2019 | 22:29)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *