Bocciatura della manovra, Borsa piatta e spread stabile


La Borsa di Milano rallenta con il Ftse Mib che guadagna lo 0,1% a 18.832 punti, all’indomani della bocciatura dell’Ue della manovra. In territorio negativo le banche. Stabile lo spread tra Btp e Bund che apre a 315 punti base con il rendimento del decennale italiano al 3,56%. Crolla Stm (-6%), nel giorno della trimestrale con utile e ricavi in rialzo ma con previsione per il margine lordo dell’intero 2018 inferiore alle attese degli analisti. Vola Saipem (+7%) con i conti del terzo trimestre e la conferma delle stime. A Piazza Affari in calo le banche con Ubi (-1,4%), Banco Bpm e Unicredit (-1,2%), Intesa (-1%) e Bper (-0,9%). In controtendenza Carige (+2%) che ha dato mandato a Ubs per un’aggregazione e venduto intanto 366 milioni di crediti deteriorati. In positivo il comparto dell’auto con Ferrari (+1,2%), Pirelli (+1%), Cnh (+0,3%), Fca (+0,2%).

24 ottobre 2018 (modifica il 24 ottobre 2018 | 10:26)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/economia.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *