Bisoli la riprende all’ultimo minuto –


ASCOLI – Tra Ascoli e Brescia termina 1-1. Le rondinelle riacciuffano i padroni di casa ad 1′ dalla fine della partita. Dopo una prima frazione di gioco chiusa sullo 0-0, nonostante occasioni importanti da una parte e dall’altra, ci vogliono 75′ minuti per sbloccare la gara: ci pensa Rosseti, bravo a sfruttare la sponda di Cavion a centro area. L’Ascoli rischia di raddoppiare con Beretta, se non fosse per il palo, e Bisoli, al 94′ fissa il risultato sul pari, per un Brescia che non muore mai. Con questo punto le rondinelle si attestano al secondo posto con 28 punti, Ascoli a quota 21, sempre a ridosso della zona playoff.

ASCOLI-BRESCIA 1-1: NUMERI E STATISTICHE

LA PARTITA – Gara subito vivace. Nel giro di due minuti, infatti, tra il 4′ e il 6′, doppia occasione per il Brescia con Morosini: prima non trova la porta per poco, poi coglie un clamoroso palo a pochi passi dall’area piccola. L’Ascoli non sta a guardare e al 10′ confeziona la sua prima palla gol: Beretta sfonda dalla fascia destra ed entra in area servendo Ninkovic a rimorchio. La conclusione del serbo, però, termina altissima. Dopo 2′ finisce la partita del portiere bianconero Lanni, sostituito da Perrucchini per un problema muscolare. Al 20′ altra ghiotta occasione per i padroni di casa, con Beretta che sbuca dietro le maglie dei centrali difensivi e prolunga al volo verso la porta, ma la palla esce di poco. Al 28′ torna a farsi pericoloso il Brescia, con il lancio geniale di Tonali per Donnarumma in area: la girata dell’attaccante termina fuori. Poco dopo rondinelle ancora pericolose con la staffilata di esterno di Sabelli dall’angolo destro dell’area, ma Perrucchini è attento e mette in angolo. Al 41′ è Frattesi a liberare un missile terra-aria che però non trova la porta e termina alto sopra la traversa. È l’ultima emozione della prima parte di gara, che termina 0-0. Nella ripresa, praticamente nell’azione iniziale, l’Ascoli reclama un calcio di rigore per fallo di mano di Bisoli in area: l’arbitro non è d’accordo. Come per i padroni di casa, s’infortuna anche Alfonso, portiere del Brescia: al suo posto Andrenacci. Lo stesso sarà decisivo poco dopo, al 63′, con un’uscita bassa sui piedi di Ninkovic. Al 67′ gran tiro dalla distanza di Ndoj, Perrucchini è superlativo e mette in angolo con la mano di richiamo. Al 75′ l’Ascoli va in in vantaggio. Ninkovic sventaglia per Cavion sul lato opposto, la sua sponda arriva a Rosseti che insacca: 1-0 Ascoli. Dopo soli 3′ i padroni di casa vanno vicinissimi al vantaggio, ma il palo salva la porta di Andrenacci sull’esterno di Beretta (servito da D’Elia). Gli ospiti si fanno vedere di nuovo con il colpo di testa di Sabelli, troppo debole per impensierire Perrucchini. All’83’ il portiere delle rondinelle rischia la frittata, non riuscendo a bloccare il pallone calciato da Ninkovic su punizione nella propria area, anche se molto trafficata, con la difesa che riesce ad allontanare. Ad 1′ dalla fine delle ostilità (concessi 5′ di recupero), le rondinelle trovano il pareggio. Donnarumma entra in area ed è bravo ad allargare per Bisoli che fredda il portiere mettendo il pallone sotto la traversa: 1-1 Brescia. Il gol mette fine ad una partita combattuta e vibrante, ma il pareggio è sostanzialmente un risultato giusto.

CLASSIFICA SERIE B

CALENDARIO SERIE B


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *