Basket, serie A: Brindisi e Bologna le ultime qualificate alla Final Eight di Coppa Italia


Sono Brindisi e Bologna le ultime qualificate alla Final Eight di Coppa Italia. questa la sentenza emessa dall’ultima giornata del girone d’andata che ha definito il tabellone della manifestazione che andr in scena a Firenze dal 14 al 17 febbraio. Questi i quarti di finale: Milano (1)-Bologna (8), Avellino (2)–Brindisi (7), Venezia (3)–Sassari (6), Cremona (4)–Varese (5).

L’Olimpia vince soffrendo 73-77 a Trieste e si presenta al giro di boa con un record di 14 vittorie e una sola sconfitta aggiornando la sua miglior prima met di stagione nell’era moderna. I campioni d’Italia (privi di Micov oltre che degli infortunati Nedovic e Tarczewski) provano a intimorire la neopromossa con un grande primo quarto in cui costruiscono un vantaggio in doppia cifra. Sul 15-27 a inizio secondo periodo, la luce si spegne e l’Alma cavalca un ottimo Mosley (14 punti) per ribaltare la contesa con un parziale di 26-9. Il massimo vantaggio interno tocca il +8 (53-45) ma l’Armani reagisce aggrappandosi a un Jerrells chirurgico che prende in mano il gruppo quando esce un pessimo James (4 punti con 1/10 al tiro). Il numero 55 a 1 minuto dalla fine piazza la quinta tripla della sua gara da 19 punti e consente agli ospiti di vincere in una serata chiusa con il 33% nel tiro da 2. Sorride Pianigiani che chiude l’andata con 6 punti in pi in classifica rispetto all’anno scorso.

Il colpo esterno di Milano significa Coppa Italia ancor prima di giocare per Bologna che festeggia nel posticipo espugnando 79-86 il campo di Varese. I bianconeri approcciano il match con grande intensit e scavano subito un solco importante. Nel primo tempo chiuso sul +12 (33-45) il protagonista Mbaye che griffa tutti i suoi 15 punti nei 20’ iniziali. L’intervallo lungo un balsamo per l’Openjobmetis che si trasforma a livello difensivo e prova a cambiare l’inerzia con un parziale di 15-2 (56-54 al 29’). La Virtus replica con un controbreak 2-14 (58-68) a cavallo dell’ultima pausa e nonostante l’ennesima reazione dei padroni di casa, riesce ad amministrare il vantaggio. Moreira al debutto timbra 13 punti e 6 rimbalzi, ottima prova anche per Taylor (21) e Martin (14). Per Varese il migliore Cain con una doppia doppia da 11 punti e 16 rimbalzi.

Riccardo Moraschini l’eroe di giornata per Brindisi. A Trento l’azzurro (ex di giornata) si scatena nell’ultimo quarto realizzando 8 dei suoi 11 punti e fa esplodere la gioia dei tifosi pugliesi quando autografa sulla sirena del 4 quarto la tripla che vale l’invito alla Coppa Italia. Nel blitz dell’Happy Casa ci sono anche 39 punti in due della coppia Chappell-Banks. L’Aquila perde 76-79 nonostante i 34 punti del binomio Craft-Marble e non si qualifica alla Final Eight per il terzo anno consecutivo.

Non si ferma pi Avellino che contro Pistoia cala il pokerissimo di successi consecutivi e mette le mani sul secondo posto. Il quartetto Sykes-Nichols-Green-Filloy confeziona un bottino da 80 punti sugli 82 della squadra e spegne la resistenza della squadra toscana guidata dai 21 di Krubally. Pi semplice il compito di Cremona che spazza via 98-81 Reggio Emilia con 18 punti di Mathiang e 15 a testa di Saunders, Demps, Ricci e Ruzzier. Agli ospiti, privi di Aguilar, non bastano i 18 di Rivers.

Continua il momento nero di Torino che a Pesaro cede 102-98 all’overtime e allunga a 4 la striscia di sconfitte. La squadra di Galbiati viene beffata a fine ultimo quarto da un tiro da 3 di Artis. La palla colpisce il secondo ferro, si alza in verticale e poi si infila nella retina portando il match all’overtime che viene deciso da due triple di Blackmon (33 punti) e dello stesso Artis (20). Esordio vincente per Boniciolli sulla panchina della VL che riabbraccia la vittoria dopo 50 giorni. La Fiat non capitalizza l’ottima giornata dall’arco di Moore e Carr che realizzano 53 punti in due con 10/17 da 3.

13 gennaio 2019 (modifica il 13 gennaio 2019 | 22:53)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *