Basket, Milano dilaga a Torino, Venezia doma facilmente Bologna


Milano e Venezia continuano a guidare a braccetto la Serie A. Le due capolista superano facilmente le trappole Torino e Bologna e rimangono imbattute dopo 5 giornate. Alle loro spalle si sgranano le inseguitrici e al terzo posto solitario rimane Cremona che colleziona un altro scalpo prestigioso piegando Sassari.

In un PalaVela tinto di rosa per sostenere la ricerca sul cancro l’Olimpia gioca solo a sprazzi ma alla fine dilaga contro Torino che ritrovava Larry Brown dopo l’operazione negli Stati Uniti (2 vittorie nelle 7 partite saltate). Il primo quarto sembra essere il preludio di una bella serata per la Fiat che però si spegne quando McAdoo esce per un infortunio alla caviglia. Pianigiani vara un quintetto piccolo con Gudaitis unico lungo e prende il largo grazie a un parziale di 5-21 (30-41 al 18’). Nel terzo quarto torna James che conferma la sua serata da incubo (6 punti con 1/7 al tiro) e allora risorge Torino grazie al tandem esperto Poeta-Cusin che alla fine chiuderanno con 19 punti e 10 rimbalzi in coppia. Taylor (topscorer dei suoi con 16 punti) firma il sorpasso a inizio ultimo periodo (60-58) ma a quel punto si accende la spia della benzina per i padroni di casa. Bertans si prende il palcoscenico e con la collaborazione di Gudaitis e Micov (16 punti a testa) determina lo strappo decisivo. Sul successo 71-93 c’è anche la firma di Cinciarini che colleziona 10 punti, 6 rimbalzi e 7 assist.

Grande prova di solidità anche da parte della Reyer che valica l’ostacolo Bologna con il punteggio di 94-75 senza mai soffrire. Venezia prende il largo nel secondo quarto con un parziale di 27-16: l’uomo che sgretola l’equilibrio è Tonut che firma 16 dei suoi 21 punti nel primo tempo chiuso con 6/6 al tiro. I padroni di casa allungano fino al +23 (64-41) nel terzo quarto e svuotano di significato gli ultimi minuti. Alla fine sono 3 i centri di De Raffaele in doppia cifra (Watt 17, Vidmar e Biligha 12 a testa) mentre in casa bianconera il miglior realizzatore è Aradori con 22 punti.

Continua a volare anche Cremona che ottiene il quarto successo nelle prime 5 giornate domando 80-73 Sassari. La squadra di Sacchetti allunga nell’ultimo quarto in cui la Dinamo sbaglia tutte le 5 triple tentate e segna solo 14 punti contro i 22 degli avversari. Per la Vanoli doppia doppia da 13 punti e 12 rimbalzi senza errori al tiro per Saunders e 24 punti di uno straripante Crawford. I sardi interrompono una striscia di 7 successi consecutivi tra campionato e coppa nonostante i 31 punti in due della coppia Bamforth-Polonara.

Dopo 3 sconfitte consecutive si rialza Reggio Emilia che nel lunch match del PalaBigi supera Varese 74-68. Priva dell’infortunato Butterfield, la Grissin Bon si aggrappa al solito Ledo che timbra 27 punti. Nell’Openjobmetis in ombra Avramovic (9 punti) mentre Archie chiude con 22 punti e 5/11 nelle triple. Riesce a risollevarsi anche Brescia che, dopo una partenza negativa, rimonta Pesaro e la batte 84-81. La squadra di Diana tocca il -15 nel primo quarto sul 10-25 subendo l’inizio folgorante di Blackmon (alla fine 35 punti e 6/12 da 3). La Leonessa si sblocca in attacco e ribalta il canovaccio con un secondo quarto da 33 punti (a 17). Toccato il massimo vantaggio sul +11, i padroni di casa si addormentano e la VL scrive per i presupposti di una volata che viene decisa dalla tripla dell’81-78 di Hamilton . L’americano mette il punto esclamativo su una prova da 15 punti e 9 rimbalzi regalando ossigeno a tutto l’ambiente.

Successi interni facili invece per Trieste e Brindisi rispettivamente contro Pistoia e Cantù. L’Alma schianta 96-79 il fanalino di coda Oriora con 43 punti del duo Peric-Silins mentre i pugliesi capitalizzano un grande inizio (22-5 il primo quarto) e battono 76-59 la squadra di Pashutin con 24 punti di Clark.

4 novembre 2018 (modifica il 4 novembre 2018 | 23:33)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *