Banche e risparmiatori, Tria: «Rimborseremo tutti, ma secondo le regole»


«Vogliamo pagare tutti, quindi bisogna fare in modo che possano essere pagati nel più breve tempo possibile», ma «ovviamente bisogna pagarli secondo le regole, perché altrimenti non si possono pagare». Il tema è caldissimo: le norme sui rimborsi ai risparmiatori bloccate ieri nel consiglio dei Ministri. E Giovanni Tria ne parla entrando all’Eurogruppo informale. Nel Governo, assicura il ministro dell’Economia, «non ci sono posizioni differenti, stiamo cercando la norma più adatta per pagare tutti», ha aggiunto, dicendo anche: «Se mi sento sotto attacco? Non mi sento niente, andiamo avanti tranquillamente».

E Tria poi assicura: il Def arriverà la prossima settimana, e conterrà «obiettivi di bilancio chiari e l’inquadramento economico»: Il ministro, smentendo le voci circolate qualche giorno fa di un Def senza obiettivi, ha quindi chiarito che «ci saranno i numeri».

A sostegno di Tria si schiera anche apertamente , Pierre Moscovici: «Sono stato anche io ministro e so che noi ministri siamo di passaggio», «ma credo che il ministro Tria sia l’uomo giusto, al posto giusto, al momento giusto», commenta il commissario Ue.


http://xml2.corriereobjects.it/rss/economia.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *