Baby camorrista nipote del boss evade e spara contro i carabinieri –


Evade dai domiciliari e spara contro i carabinieri: arrestato nel Napoletano un 19enne ritenuto vicino alla camorra; obbligo di dimora e di firma anche per il nonno 60enne che lo ha aiutato a nascondere la pistola e che è considerato affiliato al clan camorristico dei Verde attivo a Sant’Antimo.

È a Casandrino che i carabinieri della stazione di Grumo Nevano hanno notato durante un pattugliamento uno scooter senza targa sul quale sfrecciavano due ragazzi con volto coperto da scaldacollo. Alla vista dei militari i due sono fuggiti e il passeggero ha sparato un colpo di pistola contro l’auto colpendo il cofano. 

 

Scattate subito le ricerche dell’uomo, i carabinieri hanno fatto irruzione nella casa del nonno, Francesco Di Matteo, 60enne, detto “bombolone”, che di solito il ragazzo frequenta, ed è lì che hanno trovato la pistola utilizzata, una semiautomatica calibro 9. Qualche ora dopo, a Giugliano, i militari hanno arrestato il 19enne, già sottoposto all’obbligo della permanenza in casa per una rapina commessa da minorenne: avendo capito che i militari erano arrivati a lui e appreso che avevano arrestato il nonno, si è consegnato in caserma. 


Venerdì 23 Novembre 2018, 06:40 – Ultimo aggiornamento: 23-11-2018 11:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *