Atalanta-Juve, le pagelle Juve: Cancelo horror show, Ronaldo non dà la scossa


Szczesny 5,5

Si allunga come un gatto sul diagonale maligno di Gomez, ma non perfetto sul primo gol di Zapata, una cannonata che lo sorprende sul suo palo.

De Sciglio 4

Quando esce Chiellini si sposta al centro e va in tilt. Notte da incubo. Sulla sua coscienza pesano il secondo e il terzo graffio dell’Atalanta.

Rugani 5

Troppo leggero, timido. Involuto rispetto ai tempi di Empoli.

Chiellini 6,5

Sin che c’ lui la difesa tiene. Il solito polpaccio (destro) lo mette fuori causa e manda in agitazione la Juventus che tra venti giorni deve giocare la Champions.

Alex Sandro 5

Tenero e svogliato, impreciso nei rilanci, fragile nelle chiusure, poco costante quando chiamato a ribaltare il fronte.

Khedira 5

Una partita anonima, travolto dalla forza e dal ritmo dei centrocampisti della Dea.

Bentancur 5,5

Preferito a Pjanic, tenta di giocare semplice, ma predica nel deserto e finisce per perdersi pure lui.

Matuidi 5

Vale lo stesso discorso fatto per Khedira. Sembra in difficolt, anche dal punto di vista della condizione fisica.

Bernardeschi 5

Domenica all’Olimpico contro la Lazio aveva innescato il turbo. A Bergamo, partendo dall’inizio, invece si perde: comincia a destra, trasloca a sinistra, ma non incide. E di testa, a inizio ripresa, non trova la porta. Bello solo un passaggio all’indietro per Ronaldo anticipato da Toloi.

Dybala 5

Perde palla (anche se invoca rabbiosamente il fallo) nell’azione del secondo gol atalantino. Soprattutto non trova la qualit per mettere in crisi la difesa dell’Atalanta.

Cristiano Ronaldo 5

Sottotono, ma almeno ci prova, cerca di stare dentro una partita difficile. Certo, da un campione del suo livello lecito aspettarsi molto di pi, anche che prenda in mano la squadra nel primo vero momento difficile della stagione.

Cancelo 4

Il migliore all’Olimpico, il peggiore insieme a De Sciglio a Bergamo. Impatto terrificante sulla partita.

Douglas Costa 5

Vuoto, senza sprint, non riesce a cambiare lo spartito.

Allegri 5

Perde per la prima volta un trofeo in Italia da quando allena la Juve. La lezione pu servire, certo la sua creatura appare stanca e anche un po’ demotivata: possibile?

31 gennaio 2019 (modifica il 31 gennaio 2019 | 09:58)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *